ANNO 7 n° 88
Viterbese, terza sconfitta consecutiva
I gialloblu cadono a Livorno trafitti all'84esimo dalla rete di Murilo
18/03/2017 - 17:11

VITERBO – La Viterbese stecca a Livorno. I gialloblù si difendono con le unghie e con il cuore fino al 37' della ripresa poi ammainano bandiera bianca. Il gol di Murilo prima, l'espulsione di Tortolano poi, l'occasione per Miceli che, in extremis, sfiora il gol. A salvare tutto il portiere Mazzoni che evita, con un balzo felino, il pareggio dei cimini.

La Viterbese ha combattuto con il coltello tra i denti. Nel primo tempo ha chiuso ogni varco, addormentando la partita, nella ripresa un paio di parate di Iannarilli poi più nulla. La gara si stava incanalando sullo 0-0 fino all'episodio del tiro di Maritato, ribattuto da Iannarilli e messo in rete da Murilo.

Si comincia con il Livorno all'attacco. Primo angolo della partita, Maritato gira, Iannarilli è pronto ed in due tempi si salva. La Viterbese reagisce subito, punizione dalla trequarti, palla in mezzo, brividi amaranto, sfera in angolo. Gara veloce e scoppiettante in avvio. Ancora Maritato si erge di testa tra i centrali gialloblù, sfera debole, numero uno ospite attento. Il Livorno affida i suoi tiri a Maritato (21' palla alta), la Viterbese è sempre pronta a reagire. Al 22' Cuffa sfiora la traversa con un destro di prima intenzione su azione d'angolo. L'ultimo flash del primo tempo è targato 27' quando Meleleo fischia un fuorigioco dubbio al solito Maritato che corre verso Iannarilli. La partita, a questo punto, si spegne clamorosamente. La Viterbese controlla egregiamente, i padroni di casa fanno molta confusione, il primo tempo finisce tra qualche mugugno e qualche fischio, interrotto solo da una mini rissa tra i giocatori con Borghese e Miceli che vengono separati a fatica.

Nella ripresa si comincia con una punizione di Cuffa che accarezza la traversa e finisce fuori. Gli ospiti chiedono un tocco di Mazzoni ma l'arbitro è irremovibile. Il neo entrato Sandomenico comincia lo show con un dribbling e tiro a fil di palo (14'), poi esce Calil, nullo, entra Murilo. L'occasione per segnare arriva al 16' per Galli che, tutto solo, in piena area di rigore avversaria, tira malissimo sprecando una chance d'oro per sbloccare il risultato.  Entra pure Vantaggiato ed al 26' Iannarilli vola a deviare una punizione di Galli. Il pubblico dell'Ardenza ci crede, Dierna sta per combinare una frittata, Iannarilli corre solo un brivido ma il rimpallo di Borghese finisce sul fondo. Al 33' proteste toscane per un fallo di Dierna su Maritato in piena area di rigore. Meleleo fa spallucce scatenando le invettive dei tifosi livornesi. Esce pure Galli per un difensore. Il Livorno si prepara  all'ultimo assalto. Al 37' i labronici vengono premiati. Murilo riprende una respinta di Iannarilli ed insacca il vantaggio. La Viterbese non mantiene i nervi saldi. Al 40' espulso Tortolano poi, al 44' punizione per la Viterbese, palla in area per Miceli, tiro improvviso e grande parata di Mazzoni che evita il pareggio. A nulla servono i 4' di recupero, la Viterbese perde e si rammarica.

LIVORNO – VITERBESE 1-0

LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Benassi (25' st Vantaggiato), Borghese, Gasbarro; Galli (34' st Toninelli), Marchi, Luci, Valiani, Franco; Maritato, Calil (15' st Murilo). A disp. Vono, Gemmi, Morelli, Toninelli, Murilo, Dell'Agnello, Ferchichi, Venitucci Allenatore Foscarini

VITERBESE (3-4-3): Iannarilli; Varutti, Miceli, Dierna, Pacciardi; Celiento, Battista (6' st Sandomenico), Cuffa, Doninelli, Neglia, Jallow (21' st Tortolano)  A disp. Micheli, Pini, Pandolfi, Cardore, Falcone, Paolelli Allenatore Cornacchini

ARBITRO: Meleleo di Casarano

​MARCATORI: 37' st Murilo

NOTE: Spettatori 3.812 spettatori (599 paganti, 3.213 abbonati) con una ventina di ospiti. Espulso al 42' st Tortolano per gioco falloso. Ammoniti: Borghese, Dierna, Cuffa, Jallow. Angoli 5-3. Recupero pt 1', st 4'






Facebook Twitter Rss