ANNO 9 n° 317
Caffeina al Comune di Viterbo: ''Siamo ancora in corsa per il Natale''
Intanto il sindaco di Sutri convoca la conferenza stampa per il Christmas Village
23/09/2019 - 15:26

VITERBO - Fondazione Caffeina farà il Christmas Village a Sutri e il sindaco Vittorio Sgarbi convoca per il 1° ottobre a Roma alle ore 11.00, presso il Dolce e Gabbana store di Piazza di Spagna, la conferenza stampa di presentazione. La stessa Fondazione conferma la disponibilità ha organizzare l'evento di Natale a Viterbo. Lo fa con una lettera firmata dal presidente della Fondazione Carlo Rovelli inviata al sindaco Arena.

Ecco il testo della lettera:

''Egregio Sindaco,

a seguito delle ultime notizie apparse sui giornali, apprendo con grande stupore le dichiarazioni dell’Avvocato della società Fantaworld che annuncia che la società da lui rappresentata organizzerà il Natale Viterbese: “La città i commercianti e tutti i cittadini possono essere rassicurati, la manifestazione si farà e sarà nuova rispetto a quella realizzata fino ad ora, sarà più bella, su spazi più ampi, si coinvolgeranno altre piazze fino ad ora snobbate dall’evento”, si legge nelle dichiarazioni apparse.

A tal proposito con la presente chiedo formalmente:

1. Come fa la società Fantaworld ad essere già a conoscenza delle intenzioni dell’amministrazione comunale in assenza di atti formali

2. Come fa la società Fantaworld ad essere già a conoscenza degli spazi che le verranno messi a disposizione

3. Quando uscirà il bando per il Natale Viterbese da lei più volte annunciato.

Confermo infatti che la nostra richiesta di spazi pubblici, precedente rispetto a quella presentata da altre società non è mai stata ritirata e che le richieste pervenute, da tutta Italia, alla Fondazione Caffeina per l’organizzazione del Christmas Village non pregiudicano in nessun modo la nostra volontà e la nostra capacità di realizzarlo anche nella città di Viterbo.

Rimango pertanto in attesa della pubblicazione del bando, ribadendo l’interesse della Fondazione che presiedo ad organizzare il Natale Viterbese e, avvertendo fin d’ora, che in caso contrario, la Fondazione si riserva ogni azione, anche risarcitoria, nei confronti dell’Amministrazione Comunale''.

 

Facebook Twitter Rss