ANNO 8 n° 229
''Vittoria che pesa tanto oro quanto vale''
Sottili plaude i suoi per il successo sulla Carrarese e ora guarda al Pisa
20/01/2018 - 03:17

CARRARA – La vittoria fa bene alla Viterbese ed il suo mister, Stefano Sottili, applaude i suoi per il successo di misura, stentato, ma importantissimo al tempo stesso. 'E' stata una vittoria che pesa tanto oro quanto vale – spiega il tecnico dei cimini – anche se va detto che, per occasioni create e concesse, sta stretta a loro. Sofferenza? Sapevamo che dovevamo soffrire, eravamo rimaneggiati, però i ragazzi hanno sempre avuto lo spirito giusto'.

Iannarilli tra i protagonisti. 'Ci hanno detto bene gli episodi. Il portiere? Sta in porta per parare. A volte è uscito dal campo con la maglietta pulita, contro la Carrarese si è guadagnato la pagnotta'. Elogia la Carrarese. 'E' una vittoria che pesa perché loro sono una squadra difficilissima da affrontare, avevano sempre segnato in casa ed hanno avuto le loro buone occasioni per pareggiare'.

Viterbese fortunata. 'Devo dire che l'unico appunto che posso fare ai miei è quello di non aver saputo gestire meglio la sfuriata della Carrarese dopo il gol e non aver chiuso la partita quando abbiamo avuto la possibilità per farlo'. I cimini sono un gruppo unito, coeso. Sottili continua. 'Siamo un gruppo che lotta, ha voglia, spirito di sacrificio, certo qualche lacuna c'è ancora, soprattutto nella gestione della palla e nella costruzione del gioco ma abbiamo spesso sopperito a quello con la voglia di correre e di lottare. La serie C è questa, chi vuole vedere altro (intende dire 'spettacolo' ndc) deve guardare il Manchester City'. I nuovi? 'Sono andati bene. Uno non sapeva nemmeno i nomi dei compagni. Spirito ed atteggiamento sono quelli giusti. Di tutti, da chi era in panchina a chi è subentrato a chi era in campo. Tutti insieme hanno superato la sofferenza della gara'.

Qualche assenza di troppo. 'Erano fuori Jefferson (problemi ad un polpaccio), Tortori (fastidio sul flessore) Cenciarelli (bronchite e febbre). 'Questi sono giocatori importanti nell'economia della gara, come cambi possono dare qualcosa in più'. Ora c'è il Pisa. 'Abbiamo nove giorni per preparare questo incontro con il Pisa'. Dieci risultati utili? 'Sinceramente non me li aspettavo'.

Sull'altro fronte mister Baldini è un signore: 'Non è la prima volta che facciamo buone prestazioni e perdiamo. Contro la Viterbese abbiamo giocato una buona gara, loro hanno fatto quello che dovevano fare, si sono difesi con ordine. Dobbiamo fare solo i complimenti all'avversario che ha vinto. L'occasione di Tavano? Inutile recriminare su degli episodi. Abbiamo fatto la partita, ce l'abbiamo messa tutta, il risultato non è quello che ci aspettavamo, dobbiamo guardare in faccia la realtà'.





Facebook Twitter Rss