ANNO 9 n° 78
''Viterbese, siamo qui per vincere''
Belcastro e Pandolfi protagonisti aspettando il Muravera
20/11/2015 - 18:45

VITERBO – Spazio ai giovani. È stata una Viterbese formato under quella che si è concessa nel tardo pomeriggio allo stadio Enrico Rocchi per la conferenza stampa di presentazione della gara contro il Muravera, in programma domenica (ore 14,30) sul sintetico dei sardi.

A fianco del tecnico gialloblu, Federico Nofri, si sono infatti seduti Riccardo Pandolfi e Luca Belcastro. Proprio quest’ultimo, è stato il vero protagonista della bella vittoria centrata contro il Lanusei domenica scorsa. Partita dove il centrocampista è risultato determinate in tutto e per tutto, segnando un gol e mettendo lo zampino sulle altre due marcature.

''Aspettavo da tempo l’occasione giusta e sono contento di averla sfruttata nel migliore dei modi quando il mister mi ha dato la possibilità di giocare – ha detto Belcastro - purtroppo non ho potuto svolgere al meglio la preparazione essendo arrivato tadi, e questo mi ha tolto sicuramente qualcosa. Ora però sto bene - assicura – e spero di poter diventare nel tempo un punto fermo della squadra''.

Una conferma, in questo senso, si potrà avere già da domenica una volta che Nofri svelerà l’undici titolare. Una maglia dal primo minuto che sembra essere ancora possibile, e che confermerebbe in parte il salto in avanti fatto nelle gerarchie tattiche del centrocampista scuola Juventus.

''Se il mister deciderà di ributtarmi nella mischia non mi tirerò di certo indietro – ha assicurato – Ripeto: sono venuto qui per ritagliarmi uno spazio e dare il mio contributo per di vincere questo campionato. Spero di ripetermi anche nelle prossime partite''.

La palla poi è passata a Luca Pandolfi, un altro giovane che sta facendo maledettamente bene dal primo giorno del suo arrivo a Viterbo.

''Quando sono venuto alla Viterbese sapevo di essere aprodato in una società seria, con seguito e che gioca per vincere - spiega Pandolfi - per questo sono arrivato molto carico e voglioso mettermi in mostra e fare un bel campionato''.

E che fosse gasato se ne sono accorti Sanderra prima, e Nofri dopo, che ha subito confermato il giovane ex Gubbio sulla corsa di difesa.

''Se ho continuato a crescere e migliorare buona parte del merito dell'allenatore - ha sottolineato il terzino gialloblu - Nofri è un allenatore praparto che sa lavorare molto bene in allenamento e il fatto di sentire la fiducia può solo che aiutarmi''. 

Volti giovani che prendono largo, dunque, per una Viterbese che a Munerva dirà se ha imparato a volare.





Facebook Twitter Rss