ANNO 9 n° 265
Solimina: ''Successo frutto della giusta convinzione''
15/09/2013 - 20:23

VITERBO – (d.s.) Claudio Solimina è soddisfatto, ma è il primo che non si monta la testa. Sa di avere una fuori serie da guidare ma è un profondo conoscitore della categoria. Buona la prima, sei gol sono anche tanti perché riempiono la pancia e consentono di vivere una settimana tranquilla. La Caninese si è sgretolata sotto i colpi della sua Viterbese, ma il tecnico romano è troppo esperto per esaltarsi. E’ vero che chi ben comincia è a metà dell’opera, ma questa è solo la prima di trentaquattro gare e non tutti gli avversari somiglieranno alla Caninese e non sempre sarà possibile segnare sei reti.

Ciò che a lui interessa è l’approccio, la mentalità giusta con cui la squadra si avvicina alla partita. Eppure nei primi dieci minuti la Caninese ha cercato di tenere lontana dalla porta la Viterbese: ''Queste sono gare in cui si possono incontrare difficoltà – spiega – perché le squadra sono pronte  e fresche mentalmente e atleticamente. Rispetto a come l’avevamo preparata loro ci sono venuti a pressare alti con le due punte e questo non ci permetteva di ragionare con i due centrali di difesa. Cercavano di non farci giocare pressandoci nella nostra metà campo. E’ vero, abbiamo messo qualche palla lunga, ma la bravura è stata sbloccare la partita: dopo il vantaggio tutto è andato diversamente anche se si è sprecato qualcosa per superficialità. Avremmo potuto chiudere il tempo con quattro gol di vantaggio''.

Ecco la necessità di tenere alta la tensione, di non cadere nel banale: ''Non direi – argomenta - che ci siamo rilassati, piuttosto superficiali in alcune occasione perché se avessimo mollato non saremmo arrivati davanti alla porta con Cerone e Pero Nullo''.

L’impressione è che tutto fili liscio con grande naturalezza: ''Ho sempre detto che se l’approccio è giusto si fanno buone gare viceversa si va in difficoltà.  Noi abbiamo grosse potenzialità ma dobbiamo lavorare ancora tanto. La vittoria va bene, ma abbiamo incontrato una squadra che ha qualche problema. Però vincere fa morale, aumenta l’autostima, fa bene allo spogliatoio, gli allenamenti in settimana verranno ancora meglio sia come intensità che come concentrazione. Dobbiamo pensare gara dopo gara, domenica c’è il Futbolclub e ci dobbiamo concentrare solo su quello''.





Facebook Twitter Rss