ANNO 9 n° 264
Sodalizio, i facchini inneggiano a Mecarini e Rossi
Il presidente: ''Manifestazioni di attaccamento che ci ripagano di tanto impegno''
05/09/2019 - 07:04

VITERBO - A Trasporto terminato - ma con ancora negli occhi le stupende immagini di Gloria che attraversa le vie del centro - arriva il momento dei bilanci anche per un evento unico al mondo quale è quello di Santa Rosa a Viterbo. Come ad ogni edizione, tra i protagonisti c'è ovviamente il presidente dei Facchini, Massimo Mecarini. Il suo day after è di meritato riposo, ma restano valide le sue dichiarazioni a caldo con la Macchina sui cavalletti.

''E' stato davvero un trasporto meraviglioso - ha dichiarato entusiasta il numero uno dei cavalieri di Rosa -. Tutto è filato liscio ed ogni cosa è andata nella maniera migliore possibile. Per questo ovviamente faccio i complimenti ai facchini che sono stati davvero grandiosi lungo l'intero percorso. La volontà che hanno messo tutti, nuovi membri e non, dimostra che insieme possiamo fare ancora di più''.

Le settimane che hanno preceduto la festa, però, non sono state delle migliori: infatti, a pochi giorni di distanza dal 3 settembre, non sono mancate le polemiche attorno all'organizzazione del sodalizio, con alcuni dissidenti che hanno contestato le decisioni prese (in questa e nelle passate edizioni) e attaccato direttamente il duo di vertice. Ma al termine del Trasporto, i facchini hanno risposto alle polemiche intonando cori come ''C'è solo un sodalizio''

''Non posso far altro che ringraziarli tutti, per i cori e per la dimostrazione di attaccamento che ci hanno riservato - ha spiegato Mecarini commentando i festeggiamenti dei facchini -. Sono proprio manifestazioni come queste che ci ripagano di tanto impegno, nonostante qualche amarezza. Ma sentire l'affetto di tutta la gente e di questi ragazzi è qualcosa di davvero unico e che mi regala una gioia immensa''.






Facebook Twitter Rss