ANNO 10 n° 21
Oggi si riunisce il Consiglio Federale
All'ordine del giorno i ripescaggi in Lega Pro, Viterbese spettatrice interessata
04/08/2015 - 00:02

VITERBO - La telenovela Lega Pro, che si trascina ormai da inizio estate tra ricorsi, fallimenti, ripescaggi e gravosi oneri economici, si arricchirà oggi pomeriggio di un ennesimo capitolo.

A Roma si riunirà infatti nel pomeriggio il Consiglio Federale, ordine del giorno i posti vacanti dei campionati professionisti 2015/2016 e la composizione dei gironi. Le squadre al momento iscritte sono infatti 52 a fronte delle 60 previste, con otto posti vacanti ancora da riempire.

Cosa succederà? Poco probabilmente, nel senso che Pordenone e Albinoleffe, avendo pagato i 500 mila euro a fondo perduto previsti, hanno un piede e tre quarti in Lega Pro, con il Seregno che deve risolvere la sola grana dello stadio in cui giocare.

La domanda della Viterbese Castrense, incompleta di quella che Piero Camilli ha definito una ''tassa amorale'', dovrebbe essere respinta, lasciando alla società gialloblu qualche giorno per mettersi in regola e presentare i soldi che mancano.

Resterebbero in piedi, a questo punto, pochi scenari: il primo, il più difficile, è che la proprietà si decida a versare la somma, garantendo così il ripescaggio. Non sembrano esserci spiragli. L'altro, altrettando complicato, è che a fronte delle poche squadre disposte a pagare l'odiosa gabella, i criteri vengano rivisti aprendo così margini di manovra a squadre altrimenti escluse.

Se la famiglia Camilli non rivedrà le proprie posizioni (e, viste le cifre in ballo, sarebbe ampiamente comprensibile) potrebbe decidere di continuare la battaglia facendo ricorso contro il fondo perduto o, più semplicemente, accetare il verdetto e prepararsi alla prossima Serie D.

Lo hanno spiegato bene l'allenatore Sanderra e il direttore sportivo Luci dopo la sconfitta di Coppa Italia con l'Ancona: ''Ci terremo pronti a entrambe le eventualità, andando a prendere giocatori che siano in grado di fare bene tanto tra i dilettanti quanto tra i professionisti''.

Il nuovo mister, intanto, ha iniziato a lavorare in ritiro sotto il profilo tecnico-tattico con i tanti giovani al momento alla sua corte. Nelle prossime ore la rosa sarà completata con altri big, dopo gli arrivi di Nohman e Roversi e il rinnovo di capitan Scardala. Con un orecchio a Roma che, di questi tempi, certo non guasta.





Facebook Twitter Rss