ANNO 9 n° 265
La nuova Viterbese fa sognare i tifosi
Segnali positivi dopo la vittoria di Civitavecchia: ora sotto con la Coppa
07/01/2014 - 02:00

di Domenico Savino

VITERBO – Con gli occhi ancora che luccicano per la festa dei tifosi e il cuore pieno d’orgoglio, la Viterbese torna ad allenarsi in vita del tour de force che la vedrà impegnata tre volte in sette giorni tra campionato e coppa. Prima l’esame di Civitavecchia passato a pieni voti, poi la semifinale d’andata al Rocchi contro il Ladispoli, quindi la chiusura del girone d’andata sempre in casa contro il Villanova.

E’ una Viterbese diversa, soprattutto nello spirito, quella che si prepara alla semifinale di Coppa Italia, obiettivo dichiarato da parte della società. La squadra ha colto il sesto risultato utile consecutivo, ha mantenuto la porta inviolata non subendo un tiro in porta, ha raggiunto il Rieti (che ora è alle prese con la volontà del patron Fedeli di mollare), ha ribaltato la pressione che è tutta sulle spalle degli amarantocelesti, si è ripresa il primo posto, seppur in condominio proprio con i sabini.

La scia della vittoria in riva al Tirreno è una sequenza di dati positivi, che fanno tutti riferimento alla nuova anima della Viterbese. Una gruppo che segue il suo allenatore, ne carpisce i segreti e il carattere. Nel post gara Solimina era soddisfatto non solo per il successo rotondo e per la facilità con cui è arrivato, ma anche perché vede una squadra che gli somiglia: un collettivo più logico con gli uomini giusti posizionati al posto corretto che rendono al massimo.

Poi c’è il primo posto ritrovato: la Viterbese torna a guardare tutti dall’alto dopo due mesi. Un tempo infinito in cui è successo di tutto: la società ha rivisto e corretto la rosa, ha capito gli errori, ha fatto pubblica ammenda e si è rimessa a lavorare e ha portato giocatori funzionali che si sono immediatamente calati nella realtà, senza credere di aver già vinto in partenza per il nome e il curriculum in dote.Ma lo spirito attuale della Viterbese fa riferimento ad una più antica scorza: non può essere un caso che quando sono ritornati alcuni degli artefici della cavalcata della passata stagione il rendimento si sia impennato, nello spogliatoio si respira un’aria diversa e maggiormente positiva.

Adesso sotto con la Coppa: e non sarà una sfida facile. Ladispoli non evoca bei ricordi: è stata la prima squadra a fermare la Viterbese e si è ripetuta a Rieti. Tonino Graniero lavora con la stesso gruppo da due anni: ciò significa giocatori che si conoscono a memoria, schemi e tattiche oliati dal tempo e dalle prove ripetute. Non a caso Solimina temeva molto il Ladispoli in campionato e a maggior ragione vorrà catechizzare i suoi in vista della semifinale: una gara che va giocata nell’ottica della doppia sfida tra andata e ritorno. Il tecnico avrà la possibilità di far rifiatare chi ha speso tanto a Civitavecchia dando spazio ai vari Kacka, Mattia Marini, Faenzi, Polani: è il senso di una rosa ampia che offre enormi garanzie a cui nulla può essere precluso.

LA CLASSIFCA DEI MARCATORI

10 GOL: Cerone (Viterbese Castrense)

9 GOL: Maestà (Nuova Sorianese); Artistico (Rieti)

8 GOL: Toscano (Città di Monterotondo/Viterbese)

7 GOL: Cesaro (Empolitana); Bertino e Mereu (Montecelio); Spaziani (Futbolclub); Federici (Monterotondo Calcio); Goretti (Caninese)

6 GOL: Barile (Futbolclub); Agostino (Fregene); Pascucci (Fonte Nuova)

5 GOL: Federici (Viterbese Castrense); Garat (Rieti); Paoloni (Caninese); Bentivoglio (Cerveteri); Romagnoli (Civitavecchia); Iannotti (Grifone Monteverde); Gravina e Bacchi (Ladispoli); Cardillo (Rieti); Meloni e Ianni (Villanova)

4 GOL: Pezzotti e Sabatino (Rieti); Morelli (Grifone Monteverde); Ingrosso (Caninese); Pacenza (Viterbese Castrense); Ferri e Borgognoni (Real Monterosi); De Lucia (Nuova Sorianese); Spanò (Futbolclub); Palmerini (Fonte Nuova); Sansotta, Severini e Silvestrini (Montecelio); Giuffrida (Civitavecchia/Sorianese); De Francesco (Città di Monterotondo/Viterbese); Andreoli (Nuova Sorianese/Real Monterosi); Ponzio (Ladispoli)

3 GOL: Pero Nullo e M. Marini (Viterbese Castrense); Brancati (Fonte Nuova); Rocchi (Montecelio); G. De Dominicis (Monterotondo Calcio); Elisei e Leone (Civitavecchia); Berardi (Ladispoli); Serafini e Cesarini (Montefiascone); Fiorini e Nanni (Fregene); Paraschiv e Di Chiara (Cerveteri); Amassoka e Monteforte (Nuova Sorianese)

2 GOL: Maimone (Empolitana); Panunzi (Civitavecchia); Roccisano (Caninese); Montepaone (Fregene); Cavallaro e Petrangeli (Città di Monterotondo); Mancini, Sargolini (Grifone Monteverde); Grimaldi, Nami, Vittori e Calevi (Montefiascone); Crisostomi e Berardi (Montecelio); Marini L. (Villanova); Tafi (Fregene); Ferri e Prosperi (Città di Monterotondo); Fiorucci (Monterotondo Calcio); Torroni, Franchitti e M. Luciani (Real Monterosi); Franceschi (Grifone Monteverde); Gay e Ingiosi (Rieti); A. Luciani (Fregene/Sorianese); Midulla (Futbolclub); Chierico (Cerveteri); Giannone (Viterbese Castrense); Panico (Futbolclub); Totino (Ladsipoli)

1 GOL: Vegnaduzzo, Giurato, Faenzi (Viterbese Castrense); Troili e A. Ferri (Caninese); Esposito, Ruggiero, Iovino, Temperini e Pagnanelli (Grifone Monteverde); Moretti, D’Ovidio, Pesce, Capogreco, Mattoni e Giordano (Fonte Nuova); Petrella, Persichetti, Giampaolo, Santori e Tonga (Villanova); Suppa, Deodati, Moauro, Rotariu, Cervini, Giacani e Di Cesare (Empolitana); Maestrelli, Macellari e Chianelli (Futbolclub); Ceccarini, Lutchner, Proietti, Flauto e Bellacima (Montefiascone); Kanku, Lazzarini, Pollini e Faina (Nuova Sorianese); Malinconico (Real Monterosi); Marvelli, Petronilli e Mannozzi (Ladispoli); Italiano, Lamback e Federici (Città di Monterotondo); Ascenzi, Di Ianni, Laurato, Franceschini e Tartaglione (Fregene); Paolini e Sacripanti (Civitevecchia); Mariani e Longo (Rieti); Giorgi, Abis, Di Giacinto e Lelli (Cerveteri); Minelli (Montecelio).





Facebook Twitter Rss