ANNO 9 n° 169
Inaugurazione mensa, Unitus e Regione si ''dimenticano'' del Comune
Assenti ieri i rappresentanti dell'amministrazione che non è stata invitata
11/06/2019 - 06:51

 

VITERBO - Inaugurazione della nuova mensa universitaria, l'assenza dell'amministrazione comunale diventa un ''giallo''.

Ieri mattina è stata inaugurata la nuova mensa per gli studenti dell'Università della Tuscia in via Alessandro Volta 37. All'evento hanno partecipato il magnifico rettore Alessandro Ruggeri, il commissario straordinario di DiscoLazio, Alessio Pontillo, e i rappresentanti della Regione Lazio Claudio Di Berardino, assessore delegato alla scuola e al diritto allo studio universitario ed Enrico Serpieri, presidente di gabinetto nonché braccio destro dell'eurodeputato PD Massimiliano Smeriglio.

Il Comune di Viterbo è risultato invece non pervenuto. Per quale motivo? Semplice, non è stato invitato. A quanto risulta a Viterbonews24, sembra che a Palazzo dei Priori non sia arrivato nessun invito ufficiale per presenziare all'inaugurazione.

Un fatto piuttosto insolito visto che i rapporti tra l'amministrazione Arena e l'Unitus sembra(va)no dei migliori. Le due istituzioni stanno infatti portando avanti una collaborazione a 360 gradi su vari temi, in primis per quanto riguarda la mobilità degli studenti, un problema atavico su cui il Comune sarebbe al lavoro da mesi con un progetto di modifica del trasporto pubblico locale. Una sinergia sugellata tra l'altro dalla cerimonia per la consegna dei diplomi che si svolgerà oggi al Teatro Unione, gioiello comunale concesso per l'occasione all'ateneo.

Per quale motivo quindi non invitare gli amministratori locali a un evento così importante per l'università e la città come quello di ieri? Sarà stata solo una dimenticanza o forse dietro ci sono altri motivi, magari di natura politica? Un chiarimento a riguardo è quanto mai opportuno e necessario.






Facebook Twitter Rss