ANNO 4 n° 115
Autorizzata la donazione degli organi di Alexandra
I funerali della terza vittima dello schianto di sabato notte si terranno domani
25/04/2012 - 04:00

VITERBO – Sono stati donati gli organi di Alexandra Cracailenau, la 22enne rimasta coinvolta nel tragico incidente avvenuto sabato scorso sulla Commenda, nel comprensorio di Montefiascone.

Pochi minuti dopo le 16 di ieri pomeriggio (24 aprile),trascorso il periodo d'osservazione post morte cerebrale, è stata “staccata la spina” ai macchinari che tenevano artificialmente la giovane romena.

La madre Maddalena e il padre, giunto appositamente dalla Romania, hanno autorizzato l'espianto degli organi che, nelle prossime ore, saranno trapiantati in diversi pazienti in lista d'attesa.

Sono così salite a tre le vittime del terribile. Due amiche di Alexandra, Valentina Floriani, di 21 anni, e Martina Saletti di 20, figlia e nipote di un carabiniere, erano morte sul colpo. I loro funerali sono stati celebrati il 23 aprile a Sorano (Grosseto), paese in cui abitavano.

Un'altra ragazza, anche lei poco più ventenne, Rachele Guerrini, e un loro amico, che era alla guida dell'auto con la quale si stavano recando in una discoteca di Viterbo, Serhij Yhljas, ucraino, adottato da una famiglia italiana, sono ancora ricoverati all’ospedale Belcolle per le gravi ferite riportate, anche se non corrono pericolo di vita.

Alexandra era ricoverata nell'unità di rianimazione, dove era giunta già in coma. Ieri mattina, poco dopo le 9, i medici del reparto avevano costatato che il suo encefalogramma era piatto. La successiva visita neurologica aveva poi evidenziato che la ragazza non aveva più alcuna attività cerebrale.

Subito dopo era iniziato il periodo di osservazione al termine dei quale, con l'autorizzazione della procura della Repubblica, sono stati fermati i macchinari che consentivano la ventilazione e alimentavano il battito cardiaco.

Infine, le sono stati espiantati tutti gli organi ritenuti idonei per essere trapiantati a più pazienti. Contemporaneamentte,  attravero le banche dati dei trapianti sono stati individuati i riceventi compatibili.

Ieri, all'ospedale di Belcolle, fin dal primo pomeriggio, era giunto anche il sindaco di Sorano, Pierandrea Vanni, che, a parte un breve periodo per fare visita gli altri due giovani feriti, è rimasto costantemente al fianco dei genitori di Alexandra. 

Il paese del Grossettano si appresta a vivere un'altra giornata di lutto, in occasione dei funerali della terza vittima dello spaventoso incidente, che dovrebbero essere celebrati al piu' tardi domani, 26 aprile.

Facebook Twitter Rss