ANNO 10 n° 19
Camilli: ''Lega Pro? Lotteremo fino alla fine''
09/08/2015 - 00:00

VITERBO - ''Lotteremo fino alla fine per la Lega Pro''. La conferma arriva direttamente dal presidente della Viterbese Castrense Vincenzo Camilli, che annuncia di essere pronto a dare battaglia nelle prossime settimane in ogni sede.

''Il Taranto ha già presentato il suo ricorso? Presto arriverà anche il nostro - prosegue il numero uno gialloblu - Contesteremo la legittimità del fondo perduto da 500 mila euro, per noi una tassa immorale. E l'idea che il prossimo campionato possa essere composto da 54 squadre. Dove sarebbe scritto? In mancanza di una deroga, i gironi devono essere da 60, come da regolamento''.

Battagliero, deciso a far valere fino in fondo i propri diritti. Con la speranza di regalare ai tifosi della Viterbese un sogno che sembrava sfumato. L'annuncio di Camilli arriva infatti poche ore dopo le dichiarazioni del commissario di Lega Pro Miele, che aveva confermato l'intenzione di procedere a ranghi ridotti, con tre raggruppamenti da 18 squadre l'uno.

Parole che avevano fatto gridare allo scandalo tante società dato che, a rigor di logica, senza modifiche le regole dovrebbero essere le stesse di sempre. Lunedì, in questo senso, potrebbero esserci già delle novità: il Collegio di Garanzia del Coni si esprimerà infatit sul ricorso fatto dal Taranto contro l'esclusione dai professionisti. Considerando che la posizione dei pugliesi è la stessa dei gialloblu (domanda presentata senza però versamento della quota a fondo perduto) ecco allora che dalla Tuscia si osserverà con attenzione la decisione in merito.

In attesa di capire cosa succederà sul fronte ripescaggi, continuano i lavori in corso per la prossima stagione, con novità importanti tra i confermati della scorsa annata. Dopo il centrale difensivo Scardala e il centrocampista Nuvoli, è arrivata infatti l'ufficialità del ritorno di Samuele Neglia, esterno offensivo sbarcato a Viterbo durante lo scorso mercato invernale e sceso ieri in campo nell'amichevole contro il Vi.Va calcio.

Un test indicativo fino a un certo punto, per carità, ma che ha mostrato i progressi del gruppo, con i gialloblu andati a segno ben otto volte. Proprio Neglia, al rientro, è stato tra i protagonisti di giornata, andando a realizzare nella ripresa una pregevole doppietta.

Un rientro, quello del fantasista, che non può che far piacere ai tifosi di via della Palazzina, che negli ultimi mesi avevano avuto modo di innamorarsi del folletto classe '91 nato a Torino. Neglia era stato, infatti, tra i migliori sia nell'ultima parte di stagione, conclusa con la mancata rimonta nei confronti della Lupa Castelli Romani, sia durante i play-off.

Per l'occasione, Sanderra ha mandato in campo nella prima frazione quella che dovrebbe essere la difesa titolare, un terzetto di grande affidabilità composto da Scardala, Dierna e Pomante. A segno, oltre al già citato Neglia, sono andati proprio Dierna e poi Addessi, Roversi e per tre volte Pagliaroli.





Facebook Twitter Rss