ANNO 9 n° 16
Buona Viterbese, ma è solo 0-0
I gialloblu giocano bene e sfiorano il colpaccio, ma il portiere sardo è insuperabile
10/10/2015 - 17:36

NUORESE - VITERBESE 0-0

NUORESE: Frasca, Soumare, Danese, Bagaglini, Bianchi, Messina, Cadau, Fall, Cappai, Verachi, Alonzi. Allenatore: Mariotti. Panchina: Matzuzzi, Biagiotti, Pingitore, Del Sole, Pisanu, Nuovo, Ranic, Pusceddu, Tupponi.

VITERBESE: Pini; Pandolfi, Scardala, Dierna, Fè; Nuvoli, Giannone, Cuffa; Addessi, Nohman (dal 40′ s.t. Romeo), Oggiano (dal 19′ s.t. Neglia). Allenatore: Nofri

Panchina: Mastropietro, Perocchi, Pomante, Belcastro, Dorigatti, Boccardi, De Sena, Romeo.

ARBITRO: Marini di Trieste (Geometta ed Esposito)

VITERBO - Niente da fare per la Viterbese Castrense, che conquista sì un ottimo punto a Nuoro ma fallisce l'appuntamento con la seconda vittoria consecutiva che avrebbe sicuramente regalato una classifica molto più piacevole. I gialloblu, al termine di novanta minuti combattuti, hanno sfiorato più volte il vantaggio, rischiando però anche qualcosina di fronte alle offensive sarde.

Nessuna sorpresa sul fronte Nuorese, col bomber Cappai regolarmente al suoi posto, Nofri mischia invece un po' le carte, schierando in difesa Scardala al posto di Pomante, Fè in sostituzione dell'infortunato Pacciardi e Cuffa in mezzo. Davanti, Adessi e Oggiano fanno da supporto a Nohman.

La Nuorese si fa vedere in avvio con un bello stacco di Messina che sfila a lato, dall'altra parte Cuffa trova una deviazione insidiosa di Bianchi che costringe Frasca agli straordinari.

I gialloblu alzano gradualmente il baricentro nella prima frazione, iniziando a spingere a ridosso della mezz'ora, ma nel finale rischiano prima su Verachi, che calcia a lato da buona posizione, poi su Fall, la cui botta sugli sviluppi di un calcio di punizione sorvola di poco la traversa di Pini.

La Viterbese del secondo tempo è però un'altra squadra, subito aggressiva e subito a un passo dal vantaggio con un bell'inserimento di Nuvoli: miracolo di Frasca che salva la sua rete.

Pini devia in angolo un calcio piazzato di Soumarè al 65', dall'altra parte è Nohman a liberarsi bene al limite e calciare di sinistro: fuori di un soffio. Giannone ci prova senza fortuna su punizione, Nofri manda in campo

anche Romeo per aumentare il forcing ma Frasca resta insuperabile.

Un pareggio a reti inviolate tutt'altro che da buttare, considerando le pochissime ore a disposizione di mister Nofri per conoscere la squadra, che lascia però l'amaro in bocca di fronte alle tante chance fallite.

Buono l'approccio, finalmente grintoso, e da sottolineare la voglia di vincere fino al triplice fischio. Contro la Flaminia, nel derby, serviranno però tre punti a tutti i costi.





Facebook Twitter Rss