ANNO 10 n° 20
La Viterbese passa ad Aprilia (2 - 3)
reti di Neglia, Oggiano e Renan Pippi
12/04/2015 - 17:05

APRILIA - VITERBESE 2-3

APRILIA: Caruso, Maola, Toto, Esposito (dal 25' s.t. Tozzi), Crepaldi, Sossai, Visone (dal 7 s.t. Giangrande), Fabiani (dal 1 s.t. Cannariato), Roversi, Pagliaroli, Rante. A disposizione: Casciotti, Schiumarini, Marchetti, Molinari, Areni, Male. Allenatore: Fattori

VITERBESE: Zonfrilli, Perocchi, Pacciardi, Scardala, Dalmazzi, Nuvoli, Assenzio, Giannone, Pippi, Neglia, Oggiano (dal 20' s.t. Pero Nullo). A disposizione: Fadda, Pingitore, Tuniz, Varricchio, Gimmelli, Ghezzi, Fanasca, Morini. Allenatore: Gregori

Arbitro: Mansi da Nocera Inferiore (Ciaccaglini e Miccoli)

Marcatori: 7' Neglia, 45' Oggiano, 48' Pippi, 75' Pagliaroli, 82' Roversi

VITERBO - Buona la prima per la seconda avventura stagionale sulla panchina gialloblu di Attilio Gregori: la Viterbese si impone in casa dell'Aprilia e lancia finalmente segnali confortanti in vista dei play-off. Se sarà stato un fuoco di paglia saprà dircelo solo il tempo, fatto sta che in un colpo solo i viterbesi ritrovano un discreto gioco, una buona grinta e quel pizzico di autostima che non guasta mai. Peccato soltanto per un finale vissuto in apnea, con i padroni di casa a sfiorare il pari nel recupero. Visto l'andazzo recente, comunque, bene così.

Privo del bomber Saraniti (ne avrà ancora per due giornate) Gregori conferma il 4-3-3, modulo già visto nell'era Ianni, con il trio Assenzio-Nuvoli-Giannone a garantire sostanza in mezzo e Pippi davanti affiancato da Neglia e Oggiano. Dietro si rivede Pacciardi, con Perocchi dall'altro lato.

La Viterbese sblocca alla prima occasione un match sulla gara non proprio agevole: al 7' lancio di Giannone per Neglia, l'esterno offensivo entra in area, salta l'uomo e batte Caruso con un tiro piazzato sul palo lungo. Gli ospiti gestiscono il vantaggio senza rischiare troppo, Zonfrilli è chiamato in causa soltanto da un tiro da fuori di Fabiani e da una punizione di Esposito dai venti metri.

Nel finale di tempo, ecco di nuovo i gialloblu a spingere: prima Pippi sfiora il raddoppio con un pallonetto salvato sulla linea, poi è Oggiano a firmare il 2-0 al 44' girando in rete di testa un cross di Nuvoli.

La ripresa si apre subito nel segno di Renan Pippi, che dopo due minuti di gioco infila per la terza volta Caruso con un perentorio stacco su nuova imbeccata di Giannone. Tre a zero, e la gara sembra già agli archivi. L'Aprilia reagisce più con la grinta che con le idee, Cannariato ci prova con un bolide da fuori smanacciato in angolo da Zonfrilli prima di una respinta miracolosa di Caruso che nega la doppietta allo scatenato Pippi.

A un quarto d'ora dalla fine, la reazione dei padroni di casa sorprende i gialloblu: Pagliaroli al 75' infila Zonfrilli su cross di Tozzi, sette minuti dopo è Roversi a inzuccare in rete su angolo. La gara si innervosisce, l'Aprilia ora ci crede, Esposito si fa cacciare dalla panchina per proteste e i quattro minuti di recupero assegnati da Mansi fanno tremare un po' le gambe ai ragazzi di Gregori. L'Aprilia colpisce una traversa all'overtime, Morini causa l'espulsione di Crepaldi in contropiede. Finisce così, con la Viterbese matematicamente seconda e un finale di stagione ora leggermente più roseo, con la speranza di rivedere fra un mese quella squadra capace di tenere testa alla Lupa per lunghi tratti della stagione.





Facebook Twitter Rss