ANNO 4 n° 304
Foto precedente
Foto successiva
Ieri l'addio a Valentina e Martina
Celebrati i funerali delle ragazze morte nello schianto sulla Commenda

VITERBO - C'erano pressoché tutti gli abitanti di Sorano e di Pitigliano, ieri pomeriggio, ai funerali di Valentina Floriani e Martina Saletti, le due cugine ventenni morte nell'incidente stradale avvenuto nel Viterbese la notte tra sabato e domenica scorsi.

In occasione delle esequie, il sindaco di Sorano Pierandrea Vanni ha proclamato il lutto cittadino.

La cerimonia si è svolta nella chiesa di San Nicola: sulle due bare di legno chiaro le foto sorridenti delle ragazze e le magliette della ''Giovanni Capaccioli'', l'associazione di volontariato nella quale Valentina e Martina si erano impegnate molto.

''Questo è il momento del silenzio - ha detto nell'omelia don Fabio, con la voce rotta dall'emozione - Adesso deve parlare Dio''.

Presente anche don Mauro, il cappellano generale dei carabinieri, chiamato ad assistere Igino Floriani, militare del Norm di Pitigliano, che in un attimo ha perso figlia e nipote.

''Per i carabinieri è l'ennesima grande prova da superare - ha detto - dopo l'agguato al rave party di un anno fa che ha lasciato un segno indelebile in questa comunita''.

Prima della tumulazione nel cimitero di Sorano ha preso la parola anche il sindaco: ''Quello a cui stiamo assistendo oggi - ha sottolineato - é il vero sentimento di vicinanza, di amicizia e di amore che una comunità sta dimostrando per due sue figlie che purtroppo non ci sono più. Mi auguro che questa fratellanza non si esaurisca in questo triste pomeriggio, ma che tutti sappiano stringersi alle famiglie, non per colmare il vuoto, ma per cercare almeno di lenire un dolore immenso''.

Le bare di Valentina e Martina  erano partite alle 12,30 dall'obitorio di Montefiascone. Intorno alle 13,30 sono giunte a Sorano, dove sono state esposte nella chiesa di San Nicola fino al momento dei funerali.

Valentina e Martina facevano parte del comitato che organizza la ''Festa di Primavera'' di Sorano. In segno di lutto, l'edizione di quest'anno è stata sospesa.

Fotoservizio Enzo Russo

Facebook Twitter Rss