ANNO 9 n° 260
Viterbese: Lopez torna in panchina
Il dg Foresti: “Non è una scelta dovuta”. Oggi il primo allenamento a Canepina
20/08/2019 - 14:35

VITERBO - (S.C.) Sguardo sicuro, poche parole e aria di chi non vede l’ora di tornare in campo. Si è presentato così, in una improvvisata conferenza stampa di una caldissima giornata d’agosto, il nuovo-vecchio tecnico della Viterbese.

''Ci tengo a chiarire subito che questa non è scelta dovuta - ha esordito lapidario il dg Foresti - Di tutti i tecnici passati qui a Viterbo, Lopez è quello che ha avuto meno modo di dimostrare il suo valore. Siamo andati in campo per l’esordio il 2 novembre quando gli altri giocavano già la decima. Non vorrei che qualcuno pensasse che è tornato un tecnico che ha fatto male a Viterbo, perché Lopez non ha avuto modo di lavorare come si deve. Quella con Calabro è stata una scelta dovuta ai suoi problemi familiari. Ringrazio il mister per quanto ha fatto, capiamo e rispettiamo questa sua scelta. Gli sono vicino e gli faccio un grosso in bocca al lupo''.

Dopo le parole del direttore è stata la volta del discorso del nuovo allenatore gialloblu.

''Sono tornato molto volentieri e conosco bene il progetto - ha dichiarato l’allenatore romano - L’idea della società è quella di puntare sui giovani, quindi cercheremo di immetterli fin da subito. Il sistema di gioco resterà il 3-5-2, dato che la squadra è stata preparata così e cambiare a meno di una settimana dal via sarebbe assurdo. L’ho già fatto anche a Lucca con ottimi risultati e contiamo di continuare anche qui. Mi sento pronto e non vedo l’ora di iniziare''.





Facebook Twitter Rss