ANNO 9 n° 168
Viterbese col Lanusei 3 punti obbligatori
Al Rocchi (ore 14.30) sfida da non perdere contro la matricola sarda
15/11/2015 - 02:01

VITERBO – (t. z.) Divieto di sosta. Stadio Enrico Rocchi (ore 14,30, va in scena la dodicesima giornata nel girone G della serie D), non c’è scelta per la Viterbese: battere il Lanusei per restare in scia del gruppo che conta evitando di piombare in un tunnel nero di polemiche.    

Perché aspettando tempi migliori sia sotto il punto di vista del gioco, che latita, e soprattutto dei gol (appena 8 messi insieme in 11 giornate), c'è da rimanere a galla incasellando in classifica punti pesanti. Li chiede il Comandante Piero Camilli, che consapevole delle carenze, si è subito messo in moto ufficilizzando venerdì pomeriggio il primo colpo di mercato di riparazione (vedi Stefano Selvatico, che sarà disponibile per la prossima settimana),  lo obbliga un girone senza veri padroni che nonostante tutto sta ancora aspettando i gialloblu.

''Siamo consapevoli che c'è da recuperare il terreno perduto - ha detto il tecnico, Federico Nofri, in presentazione alla partita - e l'unico modo per farlo è dare proseguo ai risultati positivi''. Arrivati, ma a sighiozzo, pareggi esterni e vittorie interne,  dall'arrivo del tecnico ex Arezzo, consapevole che contro il Lanusei ci sarà solo un risultato a disposizione. 

Una partita che si prospetta molto dura e da prendere con le molle. La matricola sarda, fresca di promozione dall'Eccellenza, può essere considerata la vera mina impazziata del girone: imbattuta in trasferta, la squadra di mister Francesco Loi, ha lasciato per strada molto teste importanti (Albalonga e Rieti), frenando a testa alta altre big del girone (Grosseto). 

Insomma, una gara dove la Viterbese dovrà saper sfruttare le occasioni, considerando il fatto che davanti ci si potrebbe trovare una compagine molto chiusa. 

''Sicuramente sarà una partita dove bisognerà essere pazienti - ha sottolineato il tecnico - penso che il nostro avversario cercherà di non prenderle prima di darle, ma è una situazione alla quale siamo abituati soprattutto in casa. Vedremo se cambiare qualcosa rispetto a Rieti''. 

Soluzioni tattiche tenute ben coperte dall'allenatore umbro, che come di consueto ha portato la squadra lontano da occhi indiscreti per l'ultima rifinitura.

Quasi certo però un avvicendamento in porta, con Mastropietro che quasi sicuramente sarà in campo dal primo minuto visto i problemi fisici di cui soffre Pini. In difesa non ci dovrebbero essere grosse novità, con Scardala e Pomante al centro, e Pandolfi e Fe' sugli esterni. In mezzo al campo, Cuffa, Giannone e Neglia partiranno quasi sicuramente dall'inizio, balottaggio invece tra Boccardi e Mbaye. Avanti possibile ancora una volta l'impego del duo Nohman-Romeo. 

''In settimana ci siamo allenati molto bene - ha concluso Nofri -  speriamo alla fine di avere le risposte che cerchiamo sia sotto il profilo del gioco che del risultato''. 

Prima della gara verrà effettuato un minuti di silenzio in memoria delle vittime degli attenti di Parigi. 

Arbitrerà Gabriele Cascella di Bari.





Facebook Twitter Rss