ANNO 9 n° 77
Viterbese, si vince ma si soffre
Saraniti e Bismark allungano la striscia di risultati utili superando la Paganese
26/12/2018 - 19:25

VITERBO (f.c.) - Il primo tempo della gara tra Viterbese e Paganese è scandito dal classico relax dei giorni di festa, in fin dei conti, è Santo Stefano per tutti. Bisogna aspettare la ripresa per entrare nel vivo del match visto che, dopo 45 minuti, nessun azione rimane degna di nota. Ci vuole l'espulsione diretta del capitano dei campani, Francesco Scarpa, per aprire le porte ai laziali che trovano il vantaggio con Andrea Saraniti. L'ex Lecce, complice una deviazione di Alessandro Santopadre, porta gli uomini di Stefano Sottili in vantaggio dopo 55 minuti. Ma è un attimo e il cenone di Natale rischia di rimanere indigesto ai pochi presenti sugli spalti del Rocchi. La difesa gialloblu restituisce il favore e si addormenta consentendo a Cesaretti di stoppare il pallone e beffare facilmente Forte. Cala il gelo, come se non fosse abbastanza quello climatico, nella città dei Papi. Il tecnico toscano inizia a cambiare per risollevare le sorti della Viterbese. Entra, tra i tanti Bismark.

Ed è lui a ristabilire le distanze a un quarto d'ora dalla fine. Con lui si rivede in campo anche Zerbin dopo il lungo infortunio e in poco tempo la manovra sembra velocizzarsi. Gli ultimi minuti sono la classica difesa del risultato agevolata da una Paganese inconsistente nonostante il seguito di tifosi. Nei 4 minuti di recupero la Viterbese rischia di complicarsi la vita con un errore banale di Rinaldi che regala palla agli avversari. E' Forte, in uscita, a salvare il risultato e regalare un'altra vittoria ai leoni. Non si interrompe la striscia di risultati utili. Ma la sofferenza è troppa contro un avversario tecnicamente inferiore e in 10 uomini. Inoltre la gara finisce in rissa con Della Corte espulso dopo il triplice fischio finale e un Saraniti nervoso accompagnato dai compagni nello spogliatoio.





Facebook Twitter Rss