ANNO 9 n° 321
Viterbese, la città aspetta ancora Camilli
Tifosi e politici chiedono al patron gialloblu di andare avanti
16/06/2019 - 02:44

 

VITERBO - Da qualche anno a questa parte, i mesi estivi stanno causando più di un grattacapo ai tifosi della Viterbese. Al termine del campionato infatti, volente o nolente, la squadra gialloblu si ritrova puntualmente a dover affrontare grane che potrebbero mettere a rischio il futuro del club.

Anche per il pubblico di una piazza abituata a dover soffrire e a vederne davvero di tutti i colori, passare dalla vittoria in Coppa Italia alla non iscrizione al campionato di Serie C sarebbe una letteralmente una mazzata. Per evitare di rivedere i fantasmi dell'abbandono di Gaucci e degli anni del fallimento, anche la politica è scesa in campo per mostrare tutto il suo appoggio alla famiglia Camilli, che con l'operato svolto in questi anni a via della Palazzina è stata artefice di una sorta di miracolo sportivo.

Già dopo lo sfortunato finale dei playoff, Marco De Carolis aveva rivolto il suo invito al ''Comandante'' a proseguire in questa avventura nonostante le difficoltà. ''Il presidente sappia che la città, i tifosi, chi ama il calcio, gli sono vicini e che la battaglia sui campi del calcio professionistico deve continuare con lui alla guida. Forza Viterbese!'' recitava il post dell'assessore su Facebook. Ma da allora le voci sulla cessione del club non si sono mai fermate, fino a far pensare ad un imminente abbandono della società da parte della famiglia del sindaco di Grotte di Castro.

''Io sono ancora fiducioso - ha sostentuto però il consigliere Giulio Marini all'incontro con i tifosi tenutosi venerdì sera davanti allo stadio -. Il presidente Camilli non è di certo un irresponsabile e sono sicuro che non abbia nessuna intenzione di fare uno sgarbo alla città. Il Comune sta poi dimostrando di voler sostenere la causa della Viterbese realizzando interventi nello stadio come il rinnovo dei seggiolini o l'ammodernamento del sistema di irrigazione''.

Una speranza però arriva Alessia Mancini, anche lei presente al colloquio con i tifosi davanti al Rocchi. ''La Viterbese ha richiesto con urgenza il certificato di agibilità dello stadio - ha riferito l'assessore -. Questo vuol dire che la società sta componendo la domanda d'iscrizione al prossimo campionato''. L'estate calcistica viterbese si fa ogni anno sempre più calda.






Facebook Twitter Rss