ANNO 8 n° 346
Viterbese, finalmente l'esordio
Oggi (ore 17) debutto dei gialloblu in Coppa Italia in trasferta a San Benedetto
13/08/2016 - 02:00

di Stefano Renzo

VITERBO – Difficile non parlare dell’appena reso noto calendario del campionato. Ieri, a poche ore dalla partenza per San Benedetto del Tronto, all’Enrico Rocchi non si parlava d’altro, con particolare riferimento, polemico, al Boxing Day che impone di giocare anche a Natale (il 26 dicembre) ed alla antivigilia di Capodanno (il 30 dello stesso mese). Al punto che Giovanni Cornacchini ha dovuto alzare la voce (si fa per dire) ricordando che si era alla vigilia di una gara importante come questa odierna, una gara che mette la Viterbese di fronte alla Sambenedettese nella seconda gara della fase di qualificazione della Coppa Italia di Lega Pro.

''Del campionato ne parleremo nei prossimi giorni – ha detto il tecnico della Viterbese – anche se naturalmente tutto quello che stiamo facendo è finalizzato proprio al campionato. Però, ora dobbiamo onorare un altro impegno, quello della Coppa Italia alla quale ugualmente teniamo tutti, un impegno che può darci una risposta vicina alla realtà sulla squadra che siamo, sulle ambizioni che possiamo coltivare ed anche sugli eventuali correttivi che dobbiamo apportare''.

Sulla riviera adriatica, a pochi chilometri dalla sua Fano, Cornacchini dà a vedere di tenerci molto e cerca di tenere alta la tensione avvisando che non sarà affatto una partita facile. ''Però potrebbe venirne fuori una bella gara, piacevole, interessante tra due squadre che credo non si affideranno al tatticismo esasperato''.

La Sambenedettese sconfitta sei giorni fa a Gubbio, per tenere vive le speranze di qualificazione deve vincere e magari con uno scarto di gol quanto più ampio possibile. La Viterbese, al suo esordio nella manifestazione, potrebbe anche accontentarsi del pari per poi giocarsi la qualificazione nello scontro diretto con il Gubbio, alla Palazzina, tra otto giorni.

''Calcoli che fate bene a fare – ammette mister Cornacchini – ma noi questi ragionamenti evitiamo di farli alla vigilia di una gara che andiamo a giocarcela a viso aperto, pur coscienti che l’avversario che ci troveremo di fronte sarà ben diverso dalla Sambenedettese quasi spaesata che abbiamo visto a Gubbio''.

La Viterbese, che ieri mattina ha ricevuto la visita e l’incitamento dei tifosi della Curva, ha recuperato Cenciarelli e Bernardo che in settimana avevano accusato problemi muscolari. Invece sarà ancora fuori Marano (problemi fisici) che comunque è nella lista dei convocati ed è rimasto a casa, infine, Dalmazzi che la prossima settimana potrebbe accasarsi altrove.

Nella seduta di rifinitura, ieri mattina, Cornacchini ha provato un paio di situazioni, bene attento, però, a non scoprire del tutto le carte dell’undici che ha in mente di proporre inizialmente. Gli indizi lasciano pensare che possa puntare sul 3-5-2, ma non ci meraviglieremmo più di tanto se dovessimo vedere in campo qualche altra soluzione tra quelle abbozzate nella rifinitura di ieri mattina.

Probabili formazioni.

Stadio ''Riviera delle Palme'', San Benedetto del Tronto, ore 17.

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Frison; Di Filippo, Radi, Di Pasquale; Tavani, Lulli, Minotti, Sabatino, Pezzotti; Sorrentino, Mancuso. All. Palladini.

VITERBESE (3-5-2): Iannarilli; Scardala, Mallus, Dierna; Pandolfi (Boldrini), Cruciani, Cuffa (Cenciarelli), Varutti; Bernardo, Neglia (Diop). All. Cornacchini.

Arbitro: Carella di Bari. Assistenti: Palermo di Bari, Pappagallo di Molfetta.






Facebook Twitter Rss