ANNO 7 n° 322
Violenza di genere, bullismo e dipendenze: se ne parla a scuola
Parte oggi un ciclo di incontri sui temi
20/03/2017 - 14:45

CANEPINA - Il 20 marzo ha preso il via a Canepina, una serie di incontri su tematiche di attualità quali la violenza di genere, il bullismo e la dipendenza da sostanze. Un ultimo, vista la specificità del territorio, porrà l'attenzione su ambiente ed ecologia.

Promotori del progetto #incontriamociascuola, rivolto alla scuola secondaria di primo grado di Canepina facente parte dell’Istituto Comprensivo ''Falcone e Borsellino'' di Vignanello (ragazzi, docenti e famiglie) sono l'amministrazione comunale di Canepina, la parrocchia, Alberto Scala e la psicologa Pina Palozzi. L'idea nasce dall'esigenza di sensibilizzare ed esplorare il punto di vista dei ragazzi su questi temi.

''La scelta della scuola come contesto di lavoro - spiega il sindaco Aldo Maria Moneta - si delinea soprattutto in quanto centro educativo e formativo di riferimento non solo dei ragazzi e dei docenti ma di un’intera comunità. In questa ottica, fondamentale è il lavoro sulle giovani generazioni che si fanno portatrici di valori e di una cultura inclusiva, rispettosa dell’altro, empatica e capace di un pensiero divergente. Ogni incontro cercherà di esplorare le credenze proprie di ciascun ragazzo sul tema trattato e al tempo stesso di favorirne la riflessione. Ci si trasforma così da semplici uditori a partecipanti attivi e stimolo per la comunità''.

Ogni giornata sarà caratterizzata da lavori di gruppo della durata di circa 2 ore. I ragazzi, al termine di ogni incontro, avranno il compito di produrre materiale di riflessione sulla giornata trascorsa, utilizzando il mezzo che più li rappresenta (scrittura, audio, video, pittura, fumetto ecc.) da consegnare all’incontro successivo e che poi servirà a creare una raccolta che documenterà la loro esperienza anche all’esterno dell’ambiente scolastico.

In particolare, si è pensato di coinvolgere anche i genitori, in una seduta plenaria successiva ai gruppi di lavoro con i ragazzi, essendo la famiglia il luogo primario di crescita e supporto della persona. Questo il calendario degli incontri. 20 marzo: violenza di genere. 1 aprile: bullismo. 9 maggio: dipendenza da sostanze. 29 maggio: ambiente ed ecologia.

Gli organizzatori ringraziano per la collaborazione al progetto la scuola ''Falcone e Borsellino'', l'associazione Erinna Centro Antiviolenza e il Ceis Viterbo.







Facebook Twitter Rss