ANNO 9 n° 264
''Vandeputte voleva andare via e basta, abbiamo tentato di tutto per trattenerlo''
Polemiche per la cessione del belga, il presidente della Viterbese tuona: ''Chi non mette il cuore è bene che vada via. Noi dobbiamo lavorare per la nostra maglia''
05/09/2019 - 09:35

VITERBO -  Via Jari Vandeputte dalla Viterbese. L'esterno belga è stato ceduto a titolo definitivo al Vicenza e a pochi giorni dall'ufficialità della notizia, il Presidente della Viterbese Marco Arturo Romano si trova costretto a mettere a tacere voci e polemiche immediatamente circolate in città.

''Evitiamo polemiche inutili - scrive il presidente, affidando il suo sfogo ad un lungo post su Facebook - Vandeputte voleva andare via e basta! Abbiamo tentato tutto per trattenerlo, offrendogli tra l’altro un contratto biennale importante, ma lui lo ha rifiutato. Gli abbiamo offerto per la famiglia un alloggio a Roma visto che non voleva stare a Viterbo con la famiglia. Che cosa dovevamo fare?!?! Trattenerlo con la forza?!?!? E magari trasferire alla squadra negatività??!! Abbiamo preferito lasciarlo andare. Io penso che ha sbagliato, perché a Viterbo era molto stimato.

Noi dobbiamo lavorare ed amare la nostra maglia! Chi non ci sta e non mette il cuore è bene che vada via! La Viterbese è una grande società e lo diventerà sempre di più. Abbiamo un gruppo di calciatori e dirigenti forti e che con il lavoro e la devozione ci porteranno ai massimi risultati. Stateci vicino, vi voglio numerosi allo stadio Domenica. Forza Viterbese!''

Facebook Twitter Rss