ANNO 9 n° 349
Una due giorni dedicata all'emergenza ambientale
In occasione della settimana Unesco di Educazione allo sviluppo sostenibile
18/11/2019 - 12:10

VITERBO - In corrispondenza della settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2019, che si svolge nel nostro Paese dal 18 al 24 novembre con un tema di grande attualità ('Cambiamenti climatici e salute'), si terrà a Viterbo giovedì 21 e venerdì 22 novembre il convegno “L’ecoetica temi, problemi e prospettive. L’emergenza ambientale; habitat e conservazione del pianeta”.

Nato dalla collaborazione tra Club per l’Unesco Viterbo Tuscia, Società Filosofica Italiana – sezione di Viterbo “Pasquale Picone”, Biblioteca consorziale di Viterbo e liceo Classico Mariano Buratti, il convegno ha ricevuto il patrocinio della Fondazione Carivit, sempre attenta a sostenere fattivamente le iniziative culturali del territorio.

Il programma del convegno si svilupperà come segue.

Giovedì 21 novembre, presso la Biblioteca consorziale di Viterbo, viale Trento, ci sarà l'apertura dei lavori alle ore 15,30.

Venerdì 22 Novembre, presso l’Aula Magna del liceo Mariano Buratti, via Tommaso Carletti 8, la ripresa dei lavori alle ore 9.30. Previsti gli interventi dei professori Clara Vittori, dirigente scolastico del Mariano Buratti; e Massimo Bonelli, dirigente scolastico liceo Scientifico Paolo Ruffini.

La scelta del tema del convegno nasce dalla consapevolezza che la cultura filosofica odierna non può rinunciare a prendere in considerazione le sfide emergenti dall’ecologia integrale. Infatti, le trasformazioni realizzate con la Rivoluzione industriale e con il primato della tecnica mettono a repentaglio la sopravvivenza del pianeta, dando luogo al rischio della sopravvivenza dell’habitat per le generazioni future nonché per la conservazione della biodiversità. In tale situazione la filosofia non può ignorare i pericoli di autodistruzione che la nostra condotta sconsiderata sta producendo attraverso il progresso tecnologico. Pertanto, la filosofia stessa è chiamata ad un dialogo costruttivo con la cultura scientifica in vista di un intervento educativo dell’umanità diretto ad incrementare la presa di coscienza della situazione epocale, per dar luogo a comportamenti conservativi del nostro pianeta.

I convegni della Sfi sono riconosciuti dal Miur come aggiornamento per i docenti, pertanto al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta

 






Facebook Twitter Rss