ANNO 9 n° 171
Tutto pronto per la terza edizione di ''Filmdipeso''
Il festival di cortometraggi sbarca a Latina
25/03/2019 - 10:40

VITERBO - La magia del cinema a supporto della lotta all’obesità. Anche quest’anno la Chirurgia dell’Obesità di Civita Castellana, diretta dal Dr Fabio Cesare Campanile, con il Bariatric Center of Excellence di Sapienza Università di Roma – Polo Pontino intende sottolineare come il problema dell’obesità non possa essere solo affrontato attraverso le cure del medico ma abbia bisogno di una visione più ampia che metta la cultura al primo posto

Lo fa organizzando lo Short Film Festival ‘Filmdipeso’, che giunge alla sua terza edizione. Il festival di cortometraggi e documentari brevi dedicati all’obesità, vuole diffondere una cultura dell’alimentazione consapevole, sollecitare uno sguardo ampio sulle tematiche connesse al cibo e alla corretta nutrizione, i disturbi alimentari e l’obesità, con tutte le implicazioni sociali, relazionali e psicologiche e di salute dell’adulto e dell’adolescente.

“La concezione che l’obesità sia una condizione legata ad una comportamento sbagliato dell’individuo che liberamente sceglie di mangiare troppo – dichiara il Dr Campanile – e che pertanto è causa della sua stessa condizione, è ancora largamente diffusa, nonostante la scienza abbia chiarito che la realtà sia ben diversa. L’obesità è, invece, una vera e propria malattia determinata da cause genetiche e biologiche. Finché durerà il pregiudizio sarà difficile capire che la cura de la prevenzione dell’obesità devono essere considerate una vera e propria priorità della nostra società, un problema serio da risolvere. Ecco perché, accanto a percorsi di cura estremamente qualificati, come quelli che noi offriamo, è necessario promuovere ogni azione volta ad incidere sulla comprensione di questo fenomeno complesso da parte di tutti noi. Ecco perché la cultura ha un ruolo fondamentale”

Il Festival “Filmdipeso” si propone di raccontare “storie” sull’obesità e sui disturbi alimentari attraverso cortometraggi. La magia del cinema è una fantastica opportunità conoscere e riconoscere l’obesità come “malattia” e può consentire di avvicinarsi alle moderne opportunità di “cura” abbattendo pregiudizi e false convinzioni.

Anche la terza edizione ha visto numerosissimi contributi da registi professionisti e amatori di tutto il mondo ed entra, quest’anno, in rete con altri tre festival cinematografici tematici, in una partnership che intende ampliare l’azione culturale su questo tema: il Moviemmece di Napoli (“Cinefestival della biodiversità del cibo e delle culture”), il FoodFilmFestival di Milano e il Cibocorto Filmfestival di Siracusa (“Cinefestival internazionale dedicato al cibo”). Per la prima volta in questa edizione, la manifestazione, oltre alla proiezione di cortometraggi, comprenderà dibattiti, presentazione di libri, proiezioni di opere figurative di artisti.

Il 5 e 6 Aprile a Latina, al cinema Oxer, sarà possibile assistere alla proiezione dei 13 “Short Film” selezionati per la fase finale del “Filmdipeso” oltre a tre ulteriori cortometraggi fuori concorso. Al termine della manifestazione l’assegnazione dei premi sarà compito di una giuria presieduta da Gianfranco Pannone, regista e docente al DAMS Università Roma Tre e al Centro Sperimentale di Cinematografia, affiancato da registi e produttori del calibro di Riccardo Biadene, Paolo Boccara, Simone Isola e Vito Mancusi.

Numerose sono le partnership ed i patrocini anche per questa terza edizione: il Comune di Latina, Amici Obesi onlus, Associazione Italiana Lotta all'Obesità (Ailo) e Villa Miralago - Centro di riferimento disturbi alimentari e, per quanto riguarda la Provincia di Viterbo il Comune di Civita Castellana e ViterboNews24. Appuntamento, quindi, a Latina al Cinema Oxer il 5 e 6 Aprile alle ore 15. L’ingresso è gratuito ma sarà concesso fino ad esaurimento dei posti.

Conoscere e Riconoscere l’obesità ed i disturbi alimentari come “malattia” può consentire di avvicinarsi alle moderne opportunità di “cura” abbattendo pregiudizi e false convinzioni. Un ampio sguardo sul cibo e sulla nutrizione finalizzato alla corretta informazione ed al miglioramento della qualità di vita completa la mission dello Shortfilm Festival.

Il Festival si propone di presentare “storie”, “fiction”, documentari che affrontino la complessità delle tematiche oggetto del bando.

Registi professionisti o amatori potranno presentare la domanda per la partecipazione all’evento attraverso le modalità descritte sul sito www.filmdipeso.it, entro l’8 febbraio 2019, termine ultimo del bando di concorso. Da quel momento il comitato promotore inizierà la selezione di una short list di opere che saranno proiettate al pubblico durante il Festival ‘Filmdipeso’, che si terrà a Latina venerdì 5 e sabato 6 aprile 2019. Al termine della manifestazione una giuria composta da esperti del mondo del cinema e presieduta da Gianfranco Pannone, regista e docente al DAMS Università Roma Tre e al Centro Sperimentale di Cinematografia, assegnerà a insindacabile giudizio il 'Premio Città di Latina' e la menzione speciale per la tematica trattata. La short list di opere selezionate per il Festival e i nomi dei membri della giuria saranno pubblicati su www.filmdipeso.it il 26 febbraio 2019. Agli ideatori dei cortometraggi è lasciata piena libertà di interpretazione e stile, nel rispetto delle tematiche del concorso e, come nelle due edizioni precedenti, sarà possibile mettere a confronto diversi punti di vista e diverse esperienze non soltanto artistiche ma anche personali.

“L’obesità è una vera e propria ‘malattia sociale’” - dice il Dr. Campanile, Direttore della Chirurgia di Civita Castellana, che da 20 anni ha fatto dell’ospedale civitonico uno dei Centri di riferimento nazionale per la chirurgia dell’obesità - “colpisce nel nostro Paese oltre 6 milioni di persone; le sue importanti conseguenze per la salute e complicazioni fra cui diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari e respiratorie, steatosi epatica, calcolosi della colecisti, ernia jatale e reflusso gastroesofageo, infertilità e problemi in gravidanza, affezioni ossee ed articolari e perfino l’aumentata incidenza di alcuni tumori, si accompagnano a rilevanti implicazioni psicologiche e relazionali ed addirittura a risvolti sociali. Oggi è sempre più evidente come il ”bollo” che la società attribuisce a coloro che sono affetti da questa particolarissima malattia sia una parte determinante del problema e la lotta a questo “stigma” debba essere parte di una strategia integrata volta ad affrontare l’obesità e le sue conseguenze.” Proprio per questo la Chirurgia di Civita Castellana e il Bariatric Center of Excellence di Sapienza Università di Roma – Polo Pontino hanno pensato di affiancare alla loro ventennale attività clinica su questo tema , anche un “canale” culturale.

Quest’anno, poi, la proiezione di cortometraggi verrà affiancata anche da dibattiti, presentazione di libri, proiezioni di opere figurative di artisti, iniziative in collaborazione con gli Istituti Superiori della Citta di Latina e il Conservatorio.

Un’occasione da non perdere sia per chi voglia cimentarsi con la presentazione di un’opera sia per tutti coloro che vogliano semplicemente assistere alla manifestazione del 5 e 6 Aprile del 2019 nella quale verranno proiettati tutti i cortometraggi che supereranno la prima selezione.







Facebook Twitter Rss