ANNO 10 n° 29
Tranquillità e determinazione: le armi di Calabro contro il Francavilla
Tornano Tounkara ed Errico. Dubbi per i pugliesi che valutano Vazquez
15/12/2019 - 06:49

VITERBO - La Viterbese è chiamata nuovamente a spezzare una striscia negativa che ha toccato le sei sconfitte di seguito, cinque delle quali, in campionato. Da quando è tornato, mister Antonio Calabro non ha mai vinto, ma nonostante questo si dice tranquillo: ''Non ho mai pensato di essere all'ultima spiaggia. Domani voglio un atteggiamento diverso dalla squadra, la tattica è una conseguenza che viene da sola''.

Torneranno in campo Tounkara ed Errico, ma manche un'altra volta Culina con Palermo: ''Viene da una ricaduta e secondo me è stato accelerato il reintegro. Io non vedo l'ora di averlo perché sappiamo quando ci sta con la testa quanto è importante''. Intanto il tecnico salentino, che incontra la sua ex squadra, la Virtus Francavilla, studia la formazione: ''Domani mattina decideremo come facciamo di solito. È stata una settimana positiva sotto il punto di vista del lavoro e li vedo concentrati. La delusione che ho visto a fine gara la scorsa settimana deve trasformarsi in rabbia da mettere in campo. Ho visto tanto dalusione nel viaggio di ritorno''. Sarà importante non sentire la pressione, nè l'ansia: ''Io anche stamattina ho cercato di mettere tranquillità. Bisogna essere tranquilli ma determinati''.

Ancora qualche dubbio da sciogliere per mister Bruno Trocini alla poche ore dal match del Rocchi. Resta da capire se sarà possibile recuperare Marino, Vazquez e Zenuni: si conta sulla disponibilità di almeno due di loro. Probabile che Marino prenderà parte attivamente alla trasferta spostandosi a centrocampo. Più difficile il ritorno di Vazquez, che sarebbe sostituito da Puntoriere, che agirebbe al fianco di Perez. E' stato proprio lui il match winner contro la Cavese e sarà facile una sua conferma nello scacchiere titolare.






Facebook Twitter Rss