ANNO 9 n° 264
Stupro al pub di CasaPound, recuperate le foto dai cellulari dei due 20enni
Depositata nei giorni scorsi la perizia dell’ingegnere Sergio Civino: è svolta nelle indagini
10/09/2019 - 06:41

VITERBO – (b.b.) Stupro al pub di Casapound, recuperate le foto dai cellulari dei due 20enni.

La perizia dell’ingegnere Sergio Civino, massimo esperto di Digital Forensics, è stata depositata in Procura nei giorni scorsi: il professore sarebbe riuscito a recuperare tutti quei file che i due ragazzi, in carcere dallo scorso 29 aprile per stupro di gruppo, avrebbero tentato di cancellare in maniera definitiva dai loro cellulari compiendo l’hard reset dei dispositivi.

Su Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci l’accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una 36enne viterbese, che stando alla ricostruzione della vittima nella notte tra l’11 e il 12 aprile scorso sarebbe stata avvicinata in una pizzeria di via Genova e poi costretta a seguire i due giovani nel pub Old Manners Tavern di piazza Sallupara dove, dopo essere stata presa a calci e pugni, si sarebbe consumato lo stupro. Ripreso con i cellulari e poi condiviso su gruppi Whatsapp.

Su richiesta del pubblico ministero Michele Adragna, l’ingegnere, dopo aver richiesto una proroga sui tempi di consegna della perizia, sarebbe riuscito anche a schiarire e rendere maggiormente nitide quelle immagini che per via del buio all’interno del locale non sarebbero state del tutto visibili. Ma non solo. Sarebbe allo stesso modo riuscito a recuperare anche le immagini del sistema di videosorveglianza esterno al locale, cancellate successivamente.

Da sempre dichiaratisi innocenti, i due giovani sono assistiti dagli avvocati Giovanni Labate, Marco Valerio Mazzatosta e Domenico Gorziglia: per la difesa il rapporto sessuale con la 36enne ci sarebbe stato, ma sarebbe stato consenziente.





Facebook Twitter Rss