ANNO 9 n° 203
Rischio idrogeologico, 4,58 milioni di euro per i comuni della Tuscia
Saranno 13 gli interventi finanziati nella nostra provincia dal Ministero dell'Ambiente
06/07/2019 - 16:04

Riceviamo e pubblichiamo dall'on. Gabriele Lorenzoni (M5s)

VITERBO - Con il ''Piano Nazionale per la mitigazione del rischio Idrogeologico, il ripristino e la tutela delle risorse ambientali'' ad opera del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa, il Governo ha predisposto un finanziamento pari a 315 milioni di euro in previsione di 263 interventi sul territorio nazionale, dei quali 13 riguardano la provincia di Viterbo, per un importo complessivo di 4,582 milioni di euro. Gli interventi consisteranno in opere di consolidamento e messa in sicurezza dei centri abitati, di strade di collegamento a rischio idrogeologico e di rupi e scarpate a rischio frana.

Fra le opere si segnalano i lavori di stabilizzazione della rupe di Trevinano nel comune di Acquapendente (500.000 euro di intervento), il consolidamento dell'abitato nel centro storico di Ischia di Castro in prossimità di via delle Piagge (499.500 euro), la messa in sicurezza del versante nord dell'abitato di Celleno da rischio idrogeologico (490.000 euro), la messa in sicurezza del centro abitato e del tratto urbano della strada provinciale a Proceno (472.273 euro) ed infine la messa in sicurezza di Villa San Giovanni in Tuscia dal rischio frana e caduta massi (450.000 euro). Come M5S abbiamo puntato sulla prevenzione e la velocizzazione dei lavori, riducendo i tempi della burocrazia e predisponendo finanziamenti adeguati al fine di agire sulle criticità idrogeologiche e scongiurare in seguito la gestione di emergenze pericolose.






Facebook Twitter Rss