ANNO 9 n° 205
Prenotare le vacanze online: come risparmiare e tutelarsi
14/12/2018 - 12:45

Secondo le statistiche i consumatori italiani per la prenotazione delle proprie vacanze si stanno sempre di più rivolgendo al web. Si parla di circa 60 milioni di viaggi fatti grazie alla prenotazione online e il numero continua a salire anno dopo anno. Perché?

Prenotando online:

• si risparmia denaro nell’acquisto della vacanza,

• non bisogna pagare la parcella all’operatore dell’agenzia,

• si ha il tempo di scegliere e valutare in tutta calma,

• si può prenotare la vacanza comodamente da casa propria,

• si può gestire/modificare più facilmente la propria prenotazione,

• si è in contatto con le strutture direttamente per chiedere informazioni o quant’altro.

Che si tratti di vacanza di piacere o di un viaggio di lavoro poco conta, è chiaro che internet ormai la fa da padrona. Eppure di truffe sul web, come in agenzie viaggi tradizionali poi dimostratesi inesistenti, ce ne sono state diverse, anche se si parla di qualche anno fa. Com’è possibile quindi risparmiare e nel contempo sentirsi al sicuro? Vediamo le regole della prenotazione online delle proprie vacanze.

Progetto vacanze sicure: le regole del web

Prenotare le vacanze è una questione seria anche perché di norma se non si paga l’intera somma dovuta, sicuramente si deve versare quantomeno un acconto. Quando si prenotano le vacanze online, la cosa migliore è non fare riferimento a siti che fanno da tramite fra tour operator e consumatore, ma piuttosto direttamente a essi. Un portale che fa da tramite, infatti, vorrà anch’esso una percentuale dell’acquisto e a pagare tale importo è sempre il cliente finale.

Rivolgendosi a un sito di un tour operator, come può essere quello di Ignas Tour, cioè www.ignas.com, invece si paga semplicemente il costo della vacanza e quindi si risparmia. Non meno importante il fattore sicurezza: rivolgendosi a un fornitore diretto non ci sono rischi e tutto risulta essere molto più trasparente e chiaro.

Come risparmiare sulle vacanze: regole

Valutare le assicurazioni proposte: di prassi quando si prenota un viaggio vengono proposte una serie di assicurazioni a tutela del consumatore che hanno ovviamente un costo anche importante. Prima di acconsentire a tutto o di rifiutare tutto è bene prima valutare polizza per polizza. Se il viaggio è fra poco tempo e si è davvero certi che lo si farà, per esempio, non vale la pena assicurarsi in caso di non-partenza. Se si viaggia col bagaglio a mano, la polizza sull’assicurazione del bagaglio in stiva non occorre e così via.

Presta attenzione alle tasse su alcune forme di pagamento: a volte pagando con la carta di credito risparmi, in altri casi invece si paga un sovrapprezzo. Controllare bene questi dettagli permette di risparmiare. Attenzione anche a ogni voce di costo: i prezzi devono essere ivati altrimenti tale percentuale verrà aggiunta dopo.

Prenotare con anticipo: quando si effettua la prenotazione tempo prima si ha di solito accesso a sconti particolari che possono far risparmiare anche non poco. Questo ovviamente è possibile se si sa già quando si può viaggiare, se così non fosse vale comunque la pena guardare per cercare di farsi un’idea, per esempio, di quando richiedere le ferie. Più flessibilità si ha, più si potrà risparmiare. La vacanza nei periodi in cui tutti sono a casa e vanno in viaggio, costa chiaramente di più.







Facebook Twitter Rss