ANNO 9 n° 168
Piccoli interventi per un Rocchi da pro'
Visita ufficiosa oggi della Lega allo stadio: cosa c'è da fare entro agosto
19/05/2016 - 16:30

di Stefano Renzo

VITERBO – Stadio Enrico Rocchi, qualcosa si muove. Dopo il sopralluogo, in piena autonomia, del Comune la scorsa settimana, oggi l’impianto di via della Palazzina ha ospitato un summit, non ufficiale, al completo di tutte le realtà interessate ai lavori di adeguamento dello stadio in vista del prossimo campionato di serie C. Una visita propedeutica a quella ufficiale che ci sarà probabilmente nella prima decade di giugno, una specie di ispezione per verificare de visu gli interventi da portare a termine da qui al mese di agosto in modo tale da ottenere l’agibilità in tempo utile per l’inizio della stagione prossima ventura.

Con il presidente Vincenzo Camilli a fare gli onori di casa insieme allo staff dirigenziale gialloblu, sono intervenuti funzionari della Questura, del settore Lavori Pubblici del Comune e dei Vigili del Fuoco, nonché un rappresentante della Lega Pro competente in materia di impianti sportivi. I gruppo ha visitato lo stadio nel suo complesso: dalle tribune al rettangolo di gioco, dagli spogliatoi alla tribuna stampa, dall’impianto di illuminazione alla sala stampa e via dicendo. Un attento sopralluogo è stato compiuto anche nelle aree adiacenti lo stadio stesso, laddove in occasioni delle gare interne dei gialloblu dovrà essere organizzato il controllo preventivo dei tifosi. Non è stato redatto alcun verbale della riunione che, ripetiamo, non era con il crisma dell’ufficialità, ma sono stati presi appunti e raccolti consigli sui lavori da eseguire con la massima tempestività possibile. Al termine del sopralluogo, pure in assenza di commenti, si è potuta registrare una certa soddisfazione da parte di tutti i convenuti. Lo stadio Rocchi non è di quelli a rischio pur necessitando di una serie di interventi volti a garantire il pieno rispetto delle normative, sia quelle di ordine e sicurezza pubblica che quelle dettate dalla Federcalcio e dalla Lega Pro in particolare. Interventi alcuni dei quali se ne parla già da settimane, come ad esempio, la ri-numerazione dei posti a sedere in tribuna e la realizzazione di un ambulatorio per ospitare l’antidoping, l’ampliamento della tribuna stampa che dovrà prevedere anche postazioni per le riprese televisive e per i radio-tele cronisti, all’adeguamento delle panchine delle due squadre che prevedono due postiti in più rispetto a quelli esistenti.

Passando all’attività della squadra, Federico Nofri ha guidato oggi il secondo allenamento della settimana. Gialloblu tutti presenti, naturalmente con Daniele Ansini sempre a riposo. Sulle condizioni del giovane centrocampista gialloblu, il medico sociale dottor Zucchi riferendosi all’infortunio subito dall’atleta nel corso della gara di Siracusa ha parlato di un “interessamento meniscale per conoscere l’entità del quale dobbiamo attendere le risultanze della risonanza magnetica e dovremo far passare ancora qualche giorno. Anziché essere pessimisti, insomma, aspettiamo con fiducia la prossima settimana, quando il problema potrebbe già essere in fase di risoluzione''.

La Viterbese si allena anche domani pomeriggio, ancora al Rocchi, e sabato mattina a Grotte di Castro. Poi due giorni di riposo, domenica con le orecchie tese verso la Puglia per sentire come finisce Virtus Francavilla – Siracusa.





Facebook Twitter Rss