ANNO 9 n° 108
Picchia quattro agenti, il giudice
lo condanna poi diminuisce la pena
Troppi 3 anni e 10 mesi di reclusione, scesi a 2 anni e 6 mesi
25/03/2019 - 06:51

di Barbara Bianchi

VITERBO - Aveva dato in escandescenze pochi giorni prima di Natale alla stazione di Porta Fiorentina, colpendo e aggredendo quattro agenti di polizia che avrebbero voluto identificarlo. Condannato a tre anni e dieci mesi di reclusione, per il giovane, originario del Mali, a distanza di pochi giorni da quella sentenza, è arrivata una sorpresa.

Troppo alta la pena inflitta dal giudice Roberto Colonnello per quelle lesioni aggravate e quella resistenza a pubblico ufficiale, contestate al giovane. Così sarebbe tornato sui suoi passi con un provvedimento fuori udienza, riconoscendo al 24enne lo sconto di un terzo della pena, data la scelta del rito abbreviato. Corretta al ribasso la pena e scritta una nuova sentenza, il giovane ora dovrà scontare ‘’solamente’’ due anni, sei mesi e dieci giorni di reclusione.

Era il 23 dicembre scorso quando H.D. venne fermato per dei controlli mentre stava dormendo all’interno della stazione di Porta Fiorentina: per settimane, secondo quanto ricostruito dagli agenti, avrebbe trascorso le fredde serate invernali all’interno della sala d’attesa della stazione e poi, all’arrivo dell’ultimo treno, avrebbe trovato riparo tra le palazzine di viale Trento. Quella sera avrebbe voluto scappare dall’Italia con un volo da Fiumicino, ma dopo aver aggredito i quattro poliziotti, si sono aperte per lui le porte del carcere.







Facebook Twitter Rss