ANNO 8 n° 353
Onano ricorda Papa Pio XII Eugenio Pacelli
A 60 anni dalla morte la banda accoglierà il vescovo Marcello Bartolucci
12/10/2018 - 09:31

ONANO - Sabato 13 ottobre 2018 la Parrocchia di Onano ricorda i 60 anni della morte del Venerabile Papa PIO XII- Eugenio Pacelli, che è stato esattamente il 9 Ottobre. Alle 15.45 la Banda 'S. Cecilia' di Onano accoglie con la musica il vescovo Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Marcello Bartolucci, Segretario della Congregazione dellel Cause dei Santi. Ci saranno alle ore 16.00 nella Chiesa Parrocchiale di S. Croce, i saluti del sindaco Giuliani Giovanni e del parroco Don Gianluca, la relazione di Mons. Bartolucci sulla “fama di santità del Ven. Pio XII”. A seguire la Santa Messa alla presenza dei Cavalieri del Santo Sepolcro e di Malta di Viterbo e delle Confraternite del paese, il presidente del Comitato Papa Pacelli di Roma Avv. Emilio Artiglieri.

Un primo evento è stato realizzato il 9 giugno scorso a Onano con la relazione di Sua Em.za Rev.ma il Cardinale Salvatore De Giorgi su “Il sacerdozio e il laicato in Pio XII”.

Papa Pacelli aveva origini onanesi, antichi vincoli legano la Comunità di Onano alla famiglia Pacelli e allo stesso santo padre che negli anni della sua fanciullezza era solito soggiornarvi nei mesi estivi. Celebrò la S. Messa appena fu consacrato sacerdote. Il padre di Eugenio Pacelli, Filippo, risiedeva con una certa regolarità in paese in quanto avvocato. Anche se Pio XII è nato a Roma, ha la sua fondatezza proprio perché gli avi di Pio XII risultano in Onano fin dall’inizio del 1700. Tante notizie vi sono nel libro “Pio XII - Eugenio Pacelli e Onano”. E' il paese della 'lenticchia' e per la famosa e bellissima soprano Lina Cavalieri.

Si aspetta un miracolo che lo possa vedere l'intera Chiesa 'beato' pastore angelico.

Accompagnano l'evento con la loro presenza spirituale e i loro saluti, i messaggi del Presidente della Conferenza Episcopale Italiana e vescovo di Perugia, il cardinale Gualtiero Bassetti, le Eccellenze il vescovo di Viterbo Mons. Fumagalli e il Nunzio apostolico in Italia Mons. Emil Paul Tscherrig.







Facebook Twitter Rss