ANNO 8 n° 318
Nunzi sposta l'ufficio nella sede della polizia municipale
Primo giorno da assessore. Le priorità: ''Riorganizzazione e termalismo''
10/07/2018 - 07:40

di Monica Di Lecce

VITERBO – L’emozione è simile a quella del primo giorno di scuola ma l’adrenalina è sicuramente molto più alta. Claudia Nunzi, 28 anni, è l’assessore più giovane della giunta Arena. Alla sua prima esperienza amministrativa con deleghe al termalismo, polizia locale, protezione civile, politiche sull’immigrazione e la sicurezza, agricoltura e servizi informatici, ha preso possesso dei suoi uffici e ha dato il primo segnale: ha spostato il suo ufficio di assessore all’interno dei locali della polizia municipale.

''Ho voluto dare un segnale della presenza e della vicinanza dell’amministrazione al corpo della polizia municipale che negli ultimi anni è stato ‘abbandonato’. Per questo – spiega l’assessore – ho scelto di portare il mio ufficio all’interno della sua sede''.

Come si trova in questa veste di assessore?

''Di carattere sono una molto tranquilla: non mi fascio la testa prima di romperla e quindi ho lo spirito giusto per iniziare. Ho preso possesso dell’ufficio e ho avuto il primo incontro con la polizia municipale. Nei prossimi giorni incontrerò  gli altri. Ascolterò tutte le esigenze delle deleghe che ho''.

Pensa che la sua giovane età e l’inesperienza possano essere un disvalore o un valore aggiunto?

''E’ un valore aggiunto perché essendo giovane porto un po’ di innovazione anche a Viterbo, una città legata a una filosofia molto tradizione.  In considerazione della mia attività professionale – mi occupo di  marketing digitale – penso di avere tutte le carte e le competenze per dare il mio contributo a livello di innovazione''.

La sua nomina ad assessore non è stata mai messa in dubbio. Claudia Nunzi è passata da una competizione elettorale che l’ha vista tra le più votate nella lista della Lega…

''E’ stato un tuffo in piscina da 4 metri d’altezza. Non pensavo di prendere tutte quelle preferenze ma il lavoro che ho fatto parte da lontano. Mi sono avvicinata alla Lega da quando Matteo Salvini ne ha assunto la guida e di Salvini ho seguito il suo percorso politico. Ho scelto di candidarmi alle amministrative perché essendo una viterbese doc mi piangeva il cuore a vederla ridotta in queste condizioni. Ho voluto scendere in campo per dare una mano alla città''.

Quali saranno i primi impegni da assessore?

''Sicuramente una  riorganizzazione della parte operativa soprattutto per quanto riguarda la polizia municipale e la protezione civile. Poi bisogna avviare il discorso sul termalismo. Da mesi abbiamo improntato un lavoro a livello governativo con il ministro delle politiche agricole Gian Marco Centinaio, attraverso il senatore Fusco, per far diventare Viterbo città termale. L’obiettivo è di portare in città persone che qui soggiornano e qui consumino. E’ questo quello che serve per far ripartire l’economia: gente che porti capitali in città''.

Un giudizio sulla giunta Arena

''C’è il mix giusto tra chi ha esperienza e chi porta innovazione. A livello di competenze siamo una squadra abbastanza completa''.

Oggi (ieri per chi legge ndr.) stata una prima riunione di giunta…

''E’ stata una riunione organizzativa. Ci siamo scambiati gli auguri di buon lavoro per la città''.






Facebook Twitter Rss