ANNO 8 n° 322
'Non capisco cosa hanno fatto questi 3 mesi', Camilli si sfoga e Lopez traballa
Anche Bianco è arrabbiato: ''Ho chiesto di essere aggressivi. La Viterbese non aveva motivo di lamentarsi, noi fuori casa per colpa loro''
07/11/2018 - 07:06

VITERBO - ''Non ci sono schemi, non ci sono giochi. Non riesco a capire cosa hanno fatto questi tre mesi''. E' un Piero Camilli piuttosto adirato quello che ha sbottato in radio, ieri sera, al termine del match perso contro la Sicula Leonzio. Un'altra sconfitta, la seconda in due partite, al Rocchi. Parte male, malissimo, la Viterbese che non decolla e tradisce le aspettative.

Parte male, malissimo l'avventura di Giovanni Lopez. Disertata, ieri, la conferenza stampa post mach. Poco da dire, forse, e molto da riflettere. All'allenatore ex Lucchese sono arrivate le peggiori critiche dagli spalti. E l'alibi della condizione arretrata non regge più con la società. I siciliani, recupero della prima giornata, erano l'esame di maturità per lui. E tutto, ora, fa pensare ad un cambio di guida visti i malumori già creati dopo la gara con il Rieti.

Ad essere arrabbiati, non solo Camilli e i tifosi, ma anche l'allenatore avversario. Paolo Bianco, in conferenza, non ha risparmiato critiche e sfoghi nei confronti della società gialloblù: ''L'abbiamo preparata per essere aggressivi. Volevamo esserlo perchè arrabbiati. Nel secondo tempo abbiamo meritato: eravamo fuori da sei giorni non per colpa nostra ed eravamo indiavolati. E ci siamo presi la vittoria. Faccio ruotare i giocatori perchè in questo campionato bisogna correre forte, non solo contro la Viterbese. Trovo che sia giusto si lamentino squadre come il Catania. Quella della Viterbese è una squadra che ha fatto una scelta: in questo caos non c'entrano nulla. Sono sincero, ha messo in difficoltà noi e si sono messi in difficoltà da soli. Deve scegliere la lega di farci stare sei giorni fuori non un presidente''.

Un giro di nervi che, nelle prossime ore, verrà probabilmente sciolto. Sia dal Tar che si è riunito per parlare della riammissione dell'Entella, sia dai Camilli riguardo il futuro di Giovanni Lopez che al momento sembra più in bilico che mai. Partirà per Matera?





Facebook Twitter Rss