ANNO 9 n° 349
Nasce Tele Lazio Nord, in onda le news di Viterbo
Le trasmissioni inizieranno il 14 gennaio
14/12/2018 - 14:26

di Annamaria Lupi

VITERBO – Tele Lazio Nord. E' il nome dell'emittente televisiva che dal 14 gennaio 2019 sarà il nuovo fulcro mediatico dell'informazione e della comunicazione di Viterbo e provincia. Stamani la presentazione ufficiale in una sala del consiglio della Camera di commercio gremita da giornalisti ma soprattutto da personaggi eccellenti.

Dal prefetto Giovanni Bruno al senatore Umberto Fusco, dal consigliere regionale Enrico Panunzi al presidente della Provincia Pietro Nocchi, dal sindaco di Viterbo Giovanni Arena agli assessori Ubertini, Contardo e Mancini, ai vertici delle più importanti associazioni di categoria a testimonianza della rilevanza che la nuova iniziativa riveste per il nostro territorio.

A dare il benvenuto e il plauso della Cciaa è stato il presidente dell'ente Domenico Merlani che, oltre a dichiarare la disponibilità e la vicinanza dell'ente, ha sottolineato l'importanza di questa nuova realtà “che porterà arricchimento al tessuto sociale ed economico della Tuscia”.

''La comunicazione e l'informazione sono alla base della democrazia''. Così è intervenuto il consigliere regionale Panunzi annunciando ''che si farà tutto il possibile per sostenere il progetto'' auspicando che il target sia quello di innalzare la qualità dell'informazione.

''Obiettivo di Tele Lazio Nord è parlare di Viterbo, portare il nome della città anche fuori dai suoi naturali confini'' ha dichiarato Riccardo Scifo, azionista di riferimento di Tln. Che poi si è presentato così agli intervenuti: ''Mi occupo di sanità pubblica da oltre 20 anni, in particolare dello sviluppo di presidi medico-chirurgici. Imprenditorialmente mi piace diversificare per questo sto aprendo anche cliniche estetiche in Italia e all'estero. Prendendo in considerazione Viterbo mi sono reso conto che sul territorio mancava un'emittente televisiva''.

Nasce così il progetto di Tele Lazio Nord che si concretizza tramite un comitato promotore formato da partner locali, tra cui il principale è la famiglia Sciscione, proprietaria della rete Gold Tv che gestisce canali televisivi a livello nazionale e locale.

A presiedere il comitato viterbese è Paolo Zappi. ''Pensavamo ci fosse interesse per questa iniziativa e abbiamo indovinato. Una televisione aperta, di qualità con cui vogliamo dare risalto a tutte le realtà del territorio con produzioni autonome. Nelle prossime settimane procederemo all'individuazione dei componenti delle varie redazioni e, tra un mese esatto, il 14 gennaio inizieremo la messa in onda delle trasmissioni''.

Zappi spiega anche la scelta del nome. ''Tele Lazio Nord perché l'emittente si candida ad essere punto di riferimento per l'informazione del nord del Lazio coprendo un bacino territoriale che comprende Rieti, Viterbo, l'area di Civitavecchia per il litorale e quella di Roma nord''.

Per Marco Sciscione di Gold Tv, da 40 anni voce televisiva di reti locali e da oltre 8 anche di reti nazionali, ''il fascino delle emittenti locali è maggiore rispetto a quelle nazionali''. ''Da tempo cullavamo l'idea di aprire una televisione a Viterbo, anche grazie alle continue sollecitazioni da parte del senatore Fusco. – confida – Per noi la televisione locale ha un futuro e anche Tele Lazio Nord è un progetto a lunga durata''.

Plauso all'iniziativa da parte del sindaco Arena ''perché la comunicazione è fondamentale per poter far partecipi i cittadini dell'operato dell'amministrazione''. Stesso tenore per l'intervento del presidente della Provincia Nocchi, il quale rivelando che la sua tesi di laurea si incentrava proprio sulle televisioni locali, definisce il progetto ''un sogno che si concretizza''.

''Abbiamo bisogno di stampa che faccia arrivare le notizie ai 320mila residenti nella nostra provincia. - afferma il senatore Fusco – Questo territorio non è secondo a nessuno e merita tanta attenzione. Dobbiamo far conoscere le sue tante peculiarità anche fuori regione, a livello nazionale''.

Un progetto ancor più significativo per il tessuto sociale viterbese in quanto la televisione si avvarrà di professionalità locali.






Facebook Twitter Rss