ANNO 8 n° 202
Lopez: ''Bella sfida. Vogliamo divertirci''
Presentati Lopez e Obbedio. Camilli parla del nuovo progetto: ''si ricomincia''
21/06/2018 - 18:12

VITERBO - Si riparte da loro. Si riparte da Giovanni Lopez e Antonio Obbedio che oggi sono stati presentati nella sala stampa del Rocchi. Dopo una trattativa non particolarmente lunga, il pacchetto Lucchese, è arrivato nella città dei Papi per rimettere in moto la Viterbese. ''Siamo qui per ricominciare la stagione. - afferma il patron Piero Camilli - Quella passata si è chiusa bene, ma poteva chiudersi molto meglio. Domani portiamo tutte le carte a Firenze e si ricomincia. Qui abbiamo il nuovo allenatore Giovanni Lopez che sarà affiancato da Niccolai e il Ds Antonio Obbedio. Partiamo con l'ambizione di far bene, ma è come andare in discoteca si deve vedere anche come si presentano gli altri. Qualcuno rimarrà qualcuno ha altre ambizioni. Il 16 partiamo per il ritiro a Chianciano e il 29 esordiamo in coppa Italia. L'ossatura c'è ma la squadra si fa strada facendo perchè voglio gente motivata e vedere chi vuole rimanere''.

Poi una dichiarazione sul campo del Pilastro: ''Continueremo a stare a Grotte perchè qui ancora non abbiamo un impianto adeguato. Ho parlato con il sindaco uscente dicendomi che il bando è partito, ma non ho sentito nessuno dei candidati e comunque adesso mi sembra tardi per contattarmi. Il sintetico non è che sia la soluzione''.

Sui nuovi arrivi: ''La scelta è arrivata già da qualche mese, non l'ho mai tenuta nascosta. Lo sapevate tutti. Iannarilli? Siamo in due a dover decidere. Ha fatto bene questi campionati, ma abbiamo regole economiche anche se elastiche con dei parametri. Noi vogliamo che rimanga''.

Sul pubblico: ''Purtroppo il calcio non si fa con il pubblico a livello economico. - conclude Camilli - Il pubblico ti serve a starti vicino in certi momenti: è strano essere in tanti nei momenti belli e pochi in quelli brutti. Io mi auguro capiscano il progetto e lo apprezzino''.

Poi la parola passa a Giovanni Lopez, che sarà il sostituto del toscano Stefano Sottili: ''E' una bella sfida: la Viterbese è una squadra che vuole fare bene e il presidente vuole farci divertire. Quando sono arrivato la società mi ha detto che ero la prima scelta e mi ha proposto un biennale, davanti a questa stima ho accettato. Una proposta veloce che ho accettato volentieri, io sono una persona ambiziosa e so di poter far bene. Io non punto su un modulo: amo la difesa a 4 ma mi sono sempre giostrato a seconda delle caratteristiche dei miei giocatori. Facendo un briefing di quelli che rimarranno, qui, ripartirò con la difesa a 4''.

''Io a Lucca sono stato con Obbedio che è qui accanto a me - continua Lopez - ma non penso che cercheremo di portarne molti. Sicuramente un paio proveremo a prenderli anche perchè siamo partiti con i tempi giusti e possiamo lavorarci. Domani ci iscriviamo e probabilmente saremo i primi. I giocatori li ho visti tutti, mi piace Jefferson perchè credo sia il più forte attaccante della serie C. Vorrei metterlo in condizioni ottimali perchè possa rendere al meglio, come a Lucca gestimmo Fanucchi''.

''Quando non c'è stato Jefferson, però, Bismark ha fatto bene - interviene il Patron - ma andava gestito meglio. Quando ha avuto voglia è stato prezioso''.

''Volevo ringraziare il presidente - conclude il nuovo Ds Obbedio - perchè è molto competente e essere contattato è stata una gratificazione. E' un po' di giorni che gli bazzico intorno e ho trovato un'organizzazione importante che forse da fuori non si nota. Poi è si è contornato di gente brava come Foresti o i figli. Venire qui è un salto di qualità e ci tenevo a dirlo. Visto la stagione precedente cavalchiamo l'onda''.

Facebook Twitter Rss