ANNO 9 n° 171
La sosta provvidenziale
La Viterbese riposa. Obiettivi: riposo e recupero degli infortunati
07/04/2019 - 03:32

di Francesca Cuccuini

VITERBO - Il turno di riposo iniziava a diventare necessità. La Viterbese finalmente può fermarsi e respirare prima di ripartire per questo infinito tour de force che unisce campionato e coppa Italia. Dopo aver incontrato ripetutamente squadre provenienti da turni di stop, tocca agli uomini di Antonio Calabro, godersi qualche giorno di sollievo prima del ritorno con il Trapani, fissato per il 10 aprile.

Più che un calendario è un martello pneumatico: una partita ogni tre giorni per i leoni. A volte la stanchezza ha avuto il sopravvento, altre, è stata stimolo per dare il massimo delle proprie possibilità. Trapani e Catania ne sono esempi lampanti.  

E gli infortuni non hanno aiutato. Luca Baldassin ha terminato la stagione, Simone Sini e Diego Cenciarelli puntano la partita di mercoledì, di Davide Luppi si hanno poche notizie e incerte. Alex Valentini è uscito durante la partita con il Trapani per un dolore, ma con il ritorno di Francesco Forte non sarà un problema far fronte alla sua assenza. 

Intanto, dopo le ulteriori penalizzazioni arrivate in serie C, arriva anche la comunicazione per la partita con la Cavese. Non si giocherà più in serale, ma alle 14.30 di un mercoledì: un modo che non agevolerà di certo l'afflusso di tifosi al Rocchi. 






Facebook Twitter Rss