ANNO 8 n° 322
Karate, il sindaco incontra Plantera e Mastromichele
Agli atleti che si sono distinti all'ultimo mondiale consegnati gli attestati di merito
22/10/2018 - 17:59

VITERBO - Il sindaco Giovanni Maria Arena ha incontrato i campioni di karate Matteo Plantera e Walter Mastromichele, vincitori di numerose medaglie in occasione del 9° Campionato mondiale di karate, svoltosi allo Zenit Arena di San Pietroburgo, in Russia, dal 28 al 30 settembre.

I due atleti della Federazione JSKA Fujyama Shotokan Karate Italia frequentano entrambi il Liceo scientifico Ruffini. Matteo Plantera, studente della III A – Scienze Applicate – è allenato dal maestro Ziaei Sadri (5° Dan del Dojo di Viterbo) e si è aggiudicato una medaglia d'oro nella categoria 15-17 anni per Jiyu-Ippon-Kumite (individuale), un'altra medaglia d'oro nella categoria 16-17 anni per Kata (a squadre misto), una medaglia d'argento nella categoria 15-17 per Kata (individuale) e un bronzo nella categoria 15 anni per Jiyu-Kumite (individuale).

Walter Mastromichele, studente della V A – Scienze Applicate – è allenato dal maestro Giuseppe Cioccolini (5° Dan del Dojo di Vignanello), ha conquistato un argento nella categoria 15-17 anni per Jiyu-Ippon-Kumite (individuale), un oro nella categoria 16-17 per Kata (a squadre misto) e un bronzo nella categoria 17 anni per Jiyu-Kumite (individuale). “Ho voluto inaugurare questa nuova era – ha spiegato il sindaco Arena prima della consegna dell'attestato -: ovvero, premiare i ragazzi che si stanno distinguendo in ambito sportivo. È giusto riconoscere i meriti che i nostri atleti conquistano con fatica, sacrificio e rispetto delle regole. Siate orgogliosi dei vostri risultati”, ha aggiunto il sindaco rivolgendosi direttamente ai due campioni.

Con i due atleti, nella sala rossa di Palazzo dei Priori, erano presenti il maestro Sadri, Alma Spahic in rappresentanza del maestro Cioccolini, il dirigente scolastico del Liceo Scientifico Ruffini Maria Antonietta Bentivegna con l'insegnante di educazione fisica Adriano Ruggiero e i familiari dei due campioni. Nei prossimi giorni il sindaco incontrerà altri atleti, reduci da recenti successi nelle varie attività sportive.






Facebook Twitter Rss