ANNO 9 n° 295
Investire in Bitcoin: consigli per limitare i rischi
23/09/2019 - 10:49

I bitcoin sono la principale criptomoneta, con un’elevata capitalizzazione e un volume di scambi internazionale molto alto. Sono sempre di più le persone che decidono di investire in bitcoin, attratti dalla loro crescita e dalla possibilità di guadagnare con una valuta innovativa e dalle alte potenzialità di crescita ulteriore.

Per poter iniziare a guadagnare bisogna innanzitutto capire come si investe in Bitcoin, ma conoscere le migliori strategie di investimento non è sufficiente. Bisogna infatti seguire anche alcuni consigli per limitare i rischi, i quali hanno lo scopo di ridurre la possibilità di perdere il proprio capitale. L’investimento in bitcoin – ed in generale l’investimento in criptomonete, di cui il Bitcoin è il capostipite – non è esente da rischi, ma con i giusti accorgimenti questi potranno essere ridotti.

 

1. Scegliere solo piattaforme sicure

La diffusione della moneta virtuale in tutto il mondo ha portato negli ultimi anni alla nascita di diversi servizi ad essa correlati, molti dei quali specifici per gli investitori. Molte società hanno deciso di cavalcare l’onda del Bitcoin e di proporre ai loro clienti di effettuare degli scambi con questi e con le altre altcoin.

Sfortunatamente si sono registrati casi di truffe – talvolta addirittura colossali, come quella messa in atto da Mt. Gox, che ha fatto sparire 850.000 monete – che hanno minato l’affidabilità di questa tipologia di investimento.

Nell’ultimo periodo è stato fatto un lavoro di riqualifica dell’investimento, che riesce oggi ad attrarre milioni di investitori in tutto il mondo. Il consiglio che si può dare è di investire solo attraverso delle piattaforme sicure, che abbiano le autorizzazioni in regola e che offrano un servizio clienti professionale per risolvere qualunque problema degli investitori.

 

2. Studiare il mercato

Nessun investitore può pensare di guadagnare senza conoscere il mercato. Il fatto che molte persone abbiano generato profitti con i Bitcoin – talvolta fino a diventare ricchi – non significa che questa criptomoneta possa rendere tutti degli investitori vincenti.

Le criptomonete offrono elevate potenzialità di guadagno, ma al contempo sono caratterizzate da un’alta volatilità, che crea anche un rischio di perdere il proprio capitale. Gli investitori che hanno avuto successo con i Bitcoin sono riusciti a prevedere i momenti di aumento e di diminuzione del valore della monete, scegliendo di conseguenza di acquistare o di vendere le monete in loro possesso.

In rete ci sono diverse guide che mostrano come muovere i primi passi in questo affascinante mondo e che insegnano quali sono le principali caratteristiche del mercato da prendere in considerazione prima di investire il capitale in un’operazione finanziaria.

 

3. Imparare a seguire i segnali di investimento

Investire con successo è più semplice se si impara come riconoscere i segnali di investimento. L’analisi del mercato può infatti evidenziare i momenti in cui sarebbe preferibile vendere e quelli in cui potrebbe essere vantaggioso procedere con un acquisto dell’asset, in questo caso le criptomonete Bitcoin.

Man mano che l’investitore acquisirà esperienza ed approfondirà le sue conoscenze in materia, egli imparerà anche ad individuare autonomamente i segnali di investimento, basandosi sull’analisi dei grafici e delle notizie correlate alle altcoin.

Inizialmente è possibile invece sfruttare i consigli degli esperti ed affidarsi ai segnali da loro individuati dopo un’attenta analisi del mercato e della valuta di cui si sta parlando. Non bisogna per forza fidarsi di un unico esperto, si possono anche confrontare le analisi fatte da diversi investitori e rese accessibili online al pubblico interessato.

I segnali di investimento non sono infallibili, ma se utilizzati in maniera corretta e con costanza possono sicuramente tornare utili per limitare i rischi dell’investimento e per proteggere il capitale a propria disposizione, evitando di azzerarlo in poche operazioni finanziarie non andate per il verso giusto.

 

 




Facebook Twitter Rss