ANNO 9 n° 177
Invernizzi e Pini salvano la Viterbese
L'attaccante timbra, il portiere chiude tutto: a Castiadas finisce 2-2
Sardi avanti due volte, nel finale miracolo del numero 1. Gialloblu giù dalla vetta
07/02/2016 - 16:35

CASTIADAS – VITERBESE 2-2

CASTIADAS (4-3-3): Pioli; Cecconello, Daleno, Porcu, Cuccureddu; D’Adamo, Caraccio, Rais; Pinna (31' st Mitiku), Rossini, Oliveira. A disp: Zanini, Frau, Usai, Orru, Pirasi, Pinna. G., Usai S., Rossetti. All: Mereu

VITERBESE (4-4-2): Pini; Fè, Scardala, Pomante, Pandolfi; Mbaye, Selvatico, Cuffa, Boldrini (1' st Belcastro al 18' st Neglia); Invernizzi, Bernardo. A disp: Mastropietro, , Perocchi, Pacciardi, Dierna, Ansini, Nuvoli, De Sena All: Nofri

ARBITRO: Nicola Donda  della sezione Aia di Cormons (Gerometta/Esposito)

MARCATORI: 11' pt Rossetti (C), 27' pt e 36' st Invernizzi (V), 4' st Caraccio (C)

NOTE: Giornata nuvolosa con presenza di forte vento. Spettatori 200 crica.

 

CAGLIARI – La Viterbese si salva, ma perde ancora una volta il primato. Sardegna per la terza volta amara per i gialloblu, che soffrono un ottimo Castiadas riuscendo con Invernizzi, e le parate di Pini, a salvare il risultato e portare a casa un 2-2 che alla fine va tenuto stretto.

Già, perché il Castiadas si è dimostrata squadra quadrata e in piena salute, mettendo in seria difficoltà una Viterbese che ha giocato a folate rischiando di perdere ma anche di vincere la partita sul finale di gara.

C’è di nuovo Invernizzi vicino a Bernardo a guidare l’attacco gialloblu, con Nofri che rinuncia per la seconda volta al trequartista, si affidata al reparto avanzato pesante e conferma in toto l’undici vittorioso sette giorni fa contro la Torres.

Formazione quasi inedita per i padroni di casa, che per la gara devono rinunciare a Meni e Anedda (infortunati) e l’ex Tuniìz (squalificato). Subito in campo l’ultimo arrivato Rossetti, che guida l'attacco cagliaritano.

Inizio di studio da parte delle due squadre, con la Viterbese che si fa vedere dalle parti della porta sarda al 5’ con un tiro improvviso di Selvatico deviato in angolo da Pioli. Il Castiadas risponde al 10’ con un destro di Caraccio che trova però attento Pini. Al 11’ padroni di casa in vantaggio: azione confusa nell’area gialloblu con Rossetti che sfrutta e timbra subito il cartellino all’esordio con la nuova maglia: 1-0. Castiadas che imbastice buone trame di gioco, creando diversi gratta capi alla retroguardia gialloblu.

Lo svantaggio però scuote la Viterbese, che riorganizzate le idee si butta subito in avanti. Al 18’ Cuffa sfiora il pari con un colpo di testa (alto) su azione di calcio d’angolo. Poco dopo è sempre il centrocampista argentino a rendersi pericoloso. Al 27’ i sforzi della Viterbese vengono premiati: bell’azione di Bernardo sulla destra, buco della difesa con Invernizzi che ringrazia e insacca di prima intenzione: 1-1.

Il pallino della gara è nelle mani della squadra di Nofri, che però soffre soprattutto sul lato destro del campo. Il Castiadas regge il colpo e torna a farsi vedere dalle parti di Pini soprattutto da calcio piazzato. Sul finale di primo tempo Scardala sbroglia una situazione molto pericolosa in area gialloblu: 1-1 alla fine dei primi quarantacinque minuti.

Non c’è uno spento Boldrini al rientro dagli spogliatoi, con Nofri che inserisce il trequartista Belcastro passando al 4-3-1-2. Stesso undici per i padroni di casa.

Castiadas che si rende subito pericolo: gran punizione di Rais, Pini risponde da campione sul primo tiro e compie subito dopo un miracolo sulla ribattuta a botta sicura di Oliveria. Sardi che però spingono, e al 5’ si portano avanti: rinvio debole di Pini, la palla arriva sui piedi di Caraccio che salta di netto uno spaesato Fè e trafigge l’estremo gialloblu: 2-1.

Isolani sicuramente più propositivi ad inizio ripresa, con la Viterbese che soffre molto la velocità della squadra di Mereu. Intorno al 20' problemi per Belcastro, che è costretto a uscire per far posto a Neglia. I pericoli arrivano sempre da uno scatenato Caraccio, che spevanta in più occasioni. La Viterbese arranca, ma con Invernizzi sfiora il pari al 24', con l'uruguiano che manca i tempi giusti per insaccare. L'attaccante però si rifà con gli interessi, e al 36'  di rapina in corsa trova un gran gol in diagonale: 2-2.

Succede di tutto nel finale, con il Castiadas che sfiora per due volte il vantaggio, trovando un legno e un grande Pini. Stesso disacorso per la Viterbese, che con Mabaye spreca due ottime occasione per trovare un blitz che sarebbe stato fondamentale.

Con questo pareggio i gialloblu cedono ancora una volta la vetta, passata ora di mano in solitaria al Rieti, che a Grosseto passa di misura candidandosi a vera antagonista per la vittoria finale.

 

Questo il ventitreesimo turno

Flaminia - Cynthia 3-2 (giocata sabato)

Viterbese - Castiadas 2-2
Grosseto - Rieti 0-1
San Cesareo - Albalonga 0-2
Lanusei - Astre 3-0
Nuorese - Muravera 0-0
Budoni - Ostia Mare 2-2
Torres - Arzachena 2-1
Trastevere - Olbia 1-1

 

CLASSIFICA

Rieti 49
Viterbese 47
Grosseto 44
Arzachena 44
Albalonga 40
Torres 39 (-4)
Olbia 38 (-1)
Nuorese 38
Trastevere 32
Ostiamare 30
Flaminia 25
Lanusei 25
Muravera 24
Budoni 23
Castiadas 20
Cynthia 19
San Cesareo 16
Astrea 13





Facebook Twitter Rss