ANNO 9 n° 142
International Defensive Pistol Association, a Vasanello uno dei 45 club d'Italia
11/05/2019 - 09:13

VASANELLO - La International Defensive Pistol Association (IDPA) è stata fondata nel 1996 in Arkansas (USA). E’ una disciplina sportina in cui vengono utilizzate armi da fuoco sia lunghe che corte. IDPA nasce e si sviluppa rapidamente negli anni in tutto il mondo. L’organizzazione conta oggi oltre più di 25mila iscritti in circa 50 nazioni. La particolarità di questa disciplina è la competizione con armi da fuoco mantenendo il più possibile al tiro action – tiro difensivo.

Dopo l’America e il Sud Africa, l’Italia con 2.170 tesserati è il Paese con maggior numero di iscritti.

I fondatori di questa disciplina hanno voluto ideare e sviluppare questo sport così da poter permettere l’utilizzo di armi e della buffetteria del tipo pratico in modo competitivo.

Le persone interessate a questa disciplina devono essere in possesso del porto d’armi ed in regola con la vigente normativa inerente al porto e trasporto delle armi e delle munizioni.

Le gare IDPA vengono svolte in Italia presso i poligono di tiro privati, idonee strutture gestite da Club riconosciuti ed iscritti all’IDPA. E’ possibile diventare un tiratore IDPA spendendo una modesta cifra sia per l’iscrizione annuale, tesseramento, che per l’equipaggiamento.

Dal Nord al Sud, isole comprese, in Italia ci sono ben 45 Club iscritti e riconosciuti da IDPA.

Dieci sono i club presenti nel Lazio ma soltanto due di questi sono proprietari un poligono.

L’ATF, Action Tactical Fire, di proprietà di Andrea Pellegrini, poligono che si trova a pochi passi dalle rive del lago di Bracciano (RM) e lo Shooting Club Vasanello di Giuseppe MANCUSO e Alberto PIERI che si trova in Vasanello (VT), a pochi chilometri dal casello autostradale di Orte.

Lo scopo principale è quello di mettere alla prova il talento e l’abilità individuale. Caposaldo principale della disciplina è la sicurezza nel maneggio delle armi. Qualsiasi violazione alla sicurezza comporterà sempre immediata squalifica dalla gara.

I principi fondamentali di questa disciplina sono: promuovere un sicuro e competente utilizzo delle armi da fuoco e del relativo equipaggiamento; offrire uno sport di tiro che incoraggi i concorrenti a migliorare le abilità e stringere nuove amicizie con tutti i tiratori che la pensano allo stesso modo; creare un campo di gioco dove tutti i tiratori possano testare esclusivamente le loro capacità individuali e non il loro equipaggiamento; creare diverse divisioni, classi e categorie affinché i tiratori possano competere uno con l’altro in assoluta equità; bersagli umanoidi, manichini o figure rappresentanti persone non possono essere usate come bersagli o barriere; e l'utilizzo di equipaggiamento militare o di servizio è consentito solamente nelle competizioni Tier 1 (di livello minore) esclusivamente ad appartenenti alle FF.OO. autorizzati.

IPOC, dott. Federico IANNELLI è responsabile e collegamento diretto tra USA e Italia per tale disciplina. Recentemente sono state ufficialmente nominate anche due figure di indiscussa esperienza, George Varoutsas, referente per l’area NORD e Mirko Pavone per il SUD, AC, Area Coordinator.

Non per ultimo il SOI Rudy Covre, Safety Officer Instructor, formatore degli arbitri.

Lo Shooting Club Vasanello è un Club ufficiale IDPA che conta ben venti atleti certificati nelle diverse divisioni e categorie. Periodicamente vengono svolti corsi di gruppo e/o individuali a seconda delle richieste.

Per qualsiasi informazione potete contattare la direzione corsi al seguente indirizzo e-mail info@poligonovasanello.com o visitare la pagina ufficiale www.poligonovasanello.com.

Giuseppe 3496661226 / Alberto 3209470113






Facebook Twitter Rss