ANNO 9 n° 204
''In Europa per valorizzare le nostre eccellenze''
Parte dalla Tuscia la sfida dell'europarlamentare FdI, Nicola Procaccini
18/06/2019 - 14:32

VITERBO - Ieri, l’eurodeputato di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, è tornato nella Tuscia per il primo incontro pubblico dopo le elezioni europee che lo hanno visto trionfare con oltre 45.000 preferenze.

Procaccini, presso l’hotel Salus Terme con l’on. Mauro Rotelli ed i quadri dirigenti del partito, si è confrontato con autorevoli esponenti di imprese, aziende ed associazioni di categoria, oltre che con numerosi sindaci ed amministratori, per coordinare delle misure strategiche ad una valorizzazione del territorio.

“A differenza di quello che capita spesso – dice – non ho preso i voti e mi sono dileguato dopo le elezioni. Sono uno “strumento” a vostra disposizione e cercherò, compatibilmente con le dinamiche e le problematiche interne al Parlamento Europeo, di raccogliere le vostre istanze e utilizzare le risorse che l’Europa mette a disposizione per portare effettivi benefici sul territorio in cui sono stato eletto.

Esistono sia fondi diretti dell’Unione che fondi indiretti, ossia veicolati dalle Regioni, che possono essere captati ed utilizzati al meglio, cosa che fino adesso è avvenuta in maniera molto limitata.”

I numerosi rappresentanti istituzionali presenti in sala hanno poi evidenziato criticità ed urgenze di una terra ricca di bellezze ma assolutamente povera di proattività, anche a causa di numerosi freni strutturali e legislativi che ne impediscono un pieno sviluppo.

A partire dalla mancanza di infrastrutture, come denunciato da Fabio Belli presidente dell’Ance, all’assenza di tutela per il Made in Italy sottolineato dalla segretaria Cna Luigia Melaragni e da Francesco Monzillo segretario generale della Camera di Commercio, alla necessità di incentivare l’innovazione tecnologica, secondo il direttore di Federlazio Giuseppe Crea, affiancato dal presidente Gianni Calisti e, infine, alle tutele indispensabili per le piccole e medie imprese, istanze rappresentate dal direttore di Confartigianato, Andrea De Simone.

''A questo primo incontro ricognitivo ne seguiranno altri – ha concluso Procaccini – con l’obiettivo di approfondire ogni singola richiesta. L’Europa è nata per valorizzare ciò che di meglio abbiamo e noi dobbiamo essere presenti per concretizzare questa finalità''.

Fratelli d’Italia - Viterbo






Facebook Twitter Rss