ANNO 9 n° 347
Il treno d'epoca da Roma, la slitta illuminata e anche un mammut
Presentate dal Comune le iniziative di Natale. Agevolazioni e sconti per il Christmas village. A Palazzo dei Papi la mostra evento: ''L'era glaciale''. Arena: ''Sarà un successo''
22/11/2019 - 15:25

VITERBO - Un villaggio di Natale più grande, il treno d’epoca che porterà turisti da Roma, le proiezioni su mura e monumenti, un bosco del gusto, la slitta di Babbo Natale in piazza del Plebiscito e anche la riproduzione gigantesca di un mammut. Sono alcuni delle attrazioni che animeranno il Natale viterbese, al via ufficialmente oggi con l’inaugurazione del Christmas village.

Le iniziative sono state illustrate stamani in consiglio comunale. ''Ci sono tante aspettative su questo Natale – ha detto il sindaco Giovanni Arena -. Ci sono tutti i presupposti per far conoscere ancora di più le bellezze della nostra città. Sarà un grande successo. I viterbesi saranno orgogliosi di avere un Natale così bello. C’è stato un ampliamento degli spazi, con piazza del Teatro e via Saffi, ma saranno coinvolte anche le periferie. Ci tengo in modo particolare a sottolineare la presenza delle associazioni del volontariato con un loro stand in piazza San Carluccio in cui, a turno, illustreranno la loro attività. Una realtà di cui l’amministrazione va molto fiera. L’obiettivo per il prossimo anno è dare continuità a questi eventi, per questo stiamo già pianificando una serie di iniziative per fare in modo che ogni week end ci siano eventi nella nostra città. In modo che al turista si possa offrire una programmazione. Viterbo deve essere una città che va bene per i residenti, per i turisti, per gli universitari. Ma deve essere anche una città a misura di bambino''.

A scendere nei particolari è spettato all’assessore al Turismo Marco De Carolis: ''Quest’anno in accordo con gli organizzatori abbiamo apportato alcune modifiche al Christmas Village, che oltre ad occupare tutta una parte del quartiere medievale, si dislocherà anche in piazza del Teatro, così da ottenere maggiori ricadute sulle attività commerciali. Il 30 di novembre inaugureremo, invece, il Bosco del Natale che prenderà tutta piazza del Plebiscito. Ci sarà anche la slitta luminosa di Babbo Natale per fare le foto. Il 6 dicembre in piazza Fontana Grande inizierà una mostra sulla storia del Risorgimento intitolata ‘Patria e religione’. L’8 dicembre su piazza del Comune, piazza delle Erbe, piazza Fontana Grande e piazza del Teatro proiezioni su muri e palazzi storici. Ci saranno anche luci di artista in via Marconi, via Cairoli e San Faustino. E ancora: la mostra a Palazzo dei Papi l’Era glaciale''.

Novità assoluta il treno d’epoca che porterà 300 – 400 persone a Viterbo da Roma: ''Il 22 dicembre e il 6 gennaio – ha aggiunto De Carolis – verrà dalla capitale un treno storico con fermata a Porta Romana. Il treno poi farà un’altra sosta a Porta Fiorentina per i Viterbesi''.

''Vorrei ringraziare in particolare Andrea Radanich di che con molto coraggio e poco tempo insieme al Comune, con le sue forze si è messo a disposizione della città – ha spiegato l’assessore al Commercio Alessia Mancini -. Per quanto riguarda la mia delega questo è il momento più importante della città. Molti commercianti questo momento come ossigeno vero. Quest’anno abbiamo il mercatino di Natale dentro il percorso Fantaworld, Vogliamo un Natale di qualità. Nelle casette commerciali del Christmas village ci saranno tante attività commerciali locali: da piazza del Gesù a piazza San Carluccio prodotti viterbesi e creati da artigiani viterbesi. Poi la Fabbrica del cioccolato, nella vecchia farmacia di via Ascenzi''.

Dal canto suo Radanich ha specificato che il villaggio natalizio sarà simile a quello dell’anno scorso, con la casa di Babbo Natale, la Posta dei bambini, la casa della Befana, il presepe, con sconti e agevolazioni nel corso della settimana e per i residenti.

L’assessore all’Agricoltura ha annunciato il progetto ''Viterbo golosa'': a piazza delle Erbe sarà allestito un bosco del gusto dove sarà possibile degustare le eccellenze del nostro territorio. Alla conferenza era presente anche il presidente della Consulta del volontariato Sergio Insogna, che ha presentato lo stand allestito in piazza San Carluccio dove si alterneranno alcune delle realtà che operano sul territorio.

Ci sarà anche la Camera di commercio con luminarie tridimensionali a piazza Verdi ed eventi di animazione dall’8 dicembre fino al giorno della Befana ogni week end. E ancora laboratori per creare laboratori, fare foto con mascotte e musical. Coinvolte anche un’associazione di artisti di strada che presenteranno alcuni spettacoli.

Davide Argentieri e Daniele Mautone hanno presentato la mostra ''L’era glaciale'' alle scuderie di Alessandro IV: ''Dopo il successo della mostra sui dinosauri che ha portato in città 20mila visitatori, proponiamo un evento dallo squisito sapore internazionale – hanno spiegato gli organizzatori -. Troverete la riproduzione di animali estinti come il rinoceronte lanoso, la tigre dai denti di sciabola e il mammut lungo 10 metri e alto 4. Nella seconda sala ci sarà invece una sezione dedicata a Darwin e infine una simulazione di una vasca archeologica''.

Ma sarà Natale anche alla Quercia. A illustrarlo Irene Temperini: ''Legno, cuoio, vetro e ceramica: più di 20 artigiani viterbesi saranno presenti nel complesso monumentale''.






Facebook Twitter Rss