ANNO 8 n° 319
Il Cardarelli nel cammino della memoria
L'iniziativa presentata dall'associazione Un ponte per Anne Frank
23/10/2018 - 12:30

TARQUINIA - Un cammino nella memoria per approfondire la conoscenza della Shoah nei simboli della tragedia in Polonia.

La fondatrice dell'associazione Un ponte per Anne Frank, Federica Pannocchia, ha presentato a 15 classi dell'IIS ''Vincenzo Cardarelli'' di Tarquinia il viaggio della memoria che si terrà a febbraio 2019. Di fronte a professori e studenti attenti e interessati ha illustrato il viaggio che permetterà ai ragazzi di partecipare a un'iniziativa formativa di alto valore educativo oltre che culturale, visitando i luoghi di una delle pagine più buie della storia dell'umanità. L'incontro è stato caratterizzato da un intenso dibattito.

Gli studenti hanno posto numerose domande, trovando in Federica Pannocchia un'abile relatrice capace di suscitare curiosità e trattare in modo adeguato argomenti delicati e complessi. Presente Simone Scataglini, ex allievo dell'istituto e direttore del Memoriale della Shoah, l'installazione realizzata alla Cittadella, sede dell'associazione Semi di Pace, su un progetto sviluppato dai ragazzi e dagli insegnanti del corso tecnologico per geometri, nel quale è stato definito il carattere simbolico dell’esposizione e dettagliato il piano tecnico propedeutico dell’opera, che racconta la tragedia degli ebrei con una mostra permanente di 40 pannelli intitolata ''La Shoah in Italia. Persecuzione e deportazioni (1938-1945)''.

Sul tema della trasmissione della memoria alle nuove generazioni l'IIS ''Vincenzo Cardarelli'' è molto attivo, organizzando eventi e manifestazioni che coinvolgono gli studenti in percorsi formativi, anche grazie alla collaborazione con Semi di Pace. L'associazione Un ponte per Anne Frank diffonde nelle scuole la storia di Anne Frank, per promuovere messaggi di pace e tolleranza, contro ogni forma di discriminazione e indifferenza.







Facebook Twitter Rss