ANNO 8 n° 343
Gioele Magaldi si schiera con Arena
Il Gran Maestro del Grande Oriente Democratico dice la sua sul voto
22/06/2018 - 23:12

VITERBO - (rvtn) A poche ore dal silenzio elettorale, Gioele Magaldi Gran Maestro del Grande Oriente Democratico, presidente del Movimento Roosevelt ed esperto di massoneria internazionale, in esclusiva a ViterboNews 24 parla dei due candidati al ballottaggio di domenica. Già nel 2013, Magaldi si schierò a favore del sindaco uscente Leonardo Michelini, ma ora le preferenze dell'esperto di massoneria italiano sembrano rivolgersi verso Giovanni Arena. Di seguito le domande che ViterboNews 24 ha rivolto al Gran Maestro.

1) Quale è stato storicamente il ruolo della massoneria a Viterbo e quale è, oggi, il suo peso attuale?

''Le logge appartenenti a Comunioni massoniche ordinarie hanno avuto ed hanno a Viterbo un peso abbastanza rilevante. Taluni fratelli, specialmente del Grande Oriente d'Italia di Palazzo Giustiniani, sono sempre stati in ottimi rapporti con Giuseppe Fioroni, già Sindaco di Viterbo dal 1989 al 1995, già Deputato e Ministro della Pubblica Istruzione dal 2006 al 2008. Ma oltre le Comunioni e le logge ordinarie, anche a Viterbo e nel viterbese sono presenti alcuni rappresentanti di circuiti massonici sovranazionali, assai più influenti dei fratelli del Goi o di altre realtà massoniche nazionali''.

2) In questa tornata elettorale la massoneria è stata presente direttamente nella corsa a Palazzo dei Priori?

R: Certamente si. Ma, per quello che a prima vista potrebbe sembrare uno strano paradosso, proprio alcuni terminali locali di gruppi massonici progressisti sovranazionali hanno deciso di appoggiare al primo turno le candidature di Giovanni Arena e Chiara Frontini, puntualmente approdati al ballottaggio che si celebrerà domenica prossima (24 giugno), mentre c'è stata una bocciatura senza appello per il sedicente centrosinistra viterbese, nelle sue diverse anime.

3) In qualità di presidente del Movimento Roosevelt, che idea si è fatto sugli aspiranti sindaco e sui candidati consiglieri?

''Dei consiglieri eletti più meritevoli mi riservo di parlare con voi in una prossima intervista, nel corso della quale sarò lieto di indicare quelle che, secondo me, devono essere le priorità della nuova Giunta e del nuovo Consiglio comunale nel governo della res publica viterbese''.

5) Cinque anni fa, al ballottaggio, diede il suo endorsement a Leonardo Michelini. Che giudizio dà all'uscente amministrazione di centrosinistra?

''Leonardo Michelini, che ho avuto modo di conoscere in una bella serata a San Martino al Cimino, organizzata da Mario Silvestri, brillante fotografo e regista che anima da sempre il meglio della cultura e dell'arte sanmartinese, mi sembrò a suo tempo una brava e onesta persona. Ma sia lui che Giuseppe Fioroni, duranti quest'ultima amministrazione, hanno deluso ampiamente la cittadinanza viterbese e disilluso la speranza di iniziative significative per rilanciare il 'sistema-Viterbo' in un quadro regionale e nazionale''.

6) A chi darebbe il suo appoggio al ballottaggio in queste amministrative?

''Mi piace la vivacità e la freschezza di alcune istanze di Chiara Frontini ('Viva Viterbo'), ma penso che Giovanni Arena, utilizzando al meglio anche la sintonia e l'amicizia con il massone Antonio Tajani (Presidente del Parlamento Europeo) ex conservatore, ora moderato e potenzialmente in avvicinamento a circuiti massonici progressisti, potrà utilizzare al meglio proprio dei fondi europei (colpevolmente non attivati dalla Giunta Michelini) per il rilancio e la rigenerazione della comunità viterbese''.






Facebook Twitter Rss