ANNO 7 n° 325
Equipaggi da tutta Italia per l'ultima regata nazionale l'Equipe Azzurra
13/11/2017 - 09:48

CAPODIMONTE - Nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 presso il Club nautico di Capodimonte si sono svolte le prove valevoli per l'ultimo incontro della Regata Nazionale L'Equipe Azzurra che ha visto sfidarsi equipaggi in doppio provenienti da tutta Italia.

Nonostante le condizioni non certo favorevoli, sabato con scarso vento e domenica con pioggia e freddo, grande è stato l'impegno dei ragazzi testimoniato da avvincenti momenti di competizione con imbarcazioni a strettissima distanza le une dalle altre. L'alto livello è stato dimostrato dai tempi delle prove molto ravvicinati.

Alla fine della due giorni si è riusciti ad effettuare ben 4 prove che hanno visto salire sul gradino più alto del podio della categoria Evolution Fani Giulia e Cotroneo Giorgia della Lega Navale Italiana di Civitavecchia, seguite da Vassallo Lorenzo e Finke Giorgio del Circolo Velico Ventimigliese e con al terzo posto Caldarera Alessio e Peria Matteo del Circolo Velico Marciana Marina.

Per la categoria Under 12 hanno conquistato il podio al primo posto Palmieri Alice e Paolini Eva del Circolo Velico Marciana Marina, al secondo posto Pencelli Gabriele e Cardinelli Yuri del Circolo Velico Trasimeno, seguiti da Azzollini Valerio e Di Marco Sara del Nauticlub Castelfusano.

Le prove inoltre sono state valide per la penultima tappa del Campionato della IV zona. Per la categoria Evolution si sono classificate al primo posto Fani Giulia e Cotroneo Giorgia della Lega Navale Italiana di Civitavecchia, mentre la per la categoria Under 12 si sono classificati al primo posto Cherubini Jacopo e Vicomandi Ksenia Francesca.

Ancora una volta non solo il Club Nautico di Capodimonte ma tutto il territorio con le proprie strutture ricettive si è dimostrato all'altezza di ospitare gare importanti non solo dal punto di vista tecnico, ma anche dal punto di vista di logistica, sostenendo insieme un turismo destagionalizzato, elemento molto importante per l'economia del Lago.







Facebook Twitter Rss