ANNO 9 n° 293
Dopo una notte di fuoco ricatta il suo amante, trans condannata
Tre anni e quattro mesi di reclusione. La vittima tenuta sotto scacco con un video hard
19/09/2019 - 06:59

VITERBO - (b.b.) Avrebbe chiesto alla vittima 600 euro per non diffondere in rete il video e le fotografie di una notte d'amore all'insegna della trasgressione: condannata per estorsione una trans brasiliana di 30 anni. 

Tre anni e quattro mesi di reclusione, questa la sentenza del giudice Silvia Mattei, per aver tenuto sotto scacco un giovanissimo cliente di Ronciglione che, nel maggio del 2017, si regalò una notte con la donna, finendo però vittima del ricatto a luci rosse. 

Secondo la sua denuncia, la 30enne gli avrebbe chiesto 600 euro per non diffondere il video della prestazione sessuale online e sui principali social network.

A far scattare le manette, un blitz dei carabinieri, che, dopo aver raccolto la denuncia del giovane, avrebbero atteso lo scambio di denaro tra i due e poi sarebbero piombati in casa della brasiliana: all'interno dell'appartamento avrebbero ritrovato proprio quelel banconote in tagli da 50 euro che poco prima avevano siglato. 

Da sempre dichiaratasi innocente, ascoltata in aula alcuni mesi fa la donna aveva sottolineato come in realtà quei soldi fossero solamente il compenso che le spettava per la notte trascorsa insieme al ragazzo.

Ieri mattina è arrivata per lei la condanna.  







Facebook Twitter Rss