ANNO 9 n° 109
Decaduto il cda di Talete, tutto da rifare
Ufficializzate le dimissioni del consigliere Pierini. Fraticelli: ''Subito al voto''
10/04/2019 - 10:49

VITERBO - Ufficializzate le dimissioni del consigliere Stefania Pierini, decade il consiglio di amministrazione di Talete.

La decisione dell'ingegnere di Ronciglione, nell'aria già da tempo e data perfino per scontata dal sindaco Giovanni Arena, è arrivata sabato mattina. Così, dopo l'addio del presidente Salvatore Parlato, indagato dalla Procura di Roma per la gestione del Crea, il consiglio per la ricerca in agricoltura, il cda dell'azienda idrica è tutto da rifare. 

Rimasto in piedi per settimane solamente grazie alla presenza di due consiglieri, Giuseppe Fraticelli in funzione di vice e Stefani Pierini, eletta in quota centrosinistra nel novembre scorso, il consiglio di amministrazione della partecipata del Comune di Viterbo è di fatto decaduto dopo le dimissioni di quest'ultima.

Tramonta così anche l'ipotesi di una surroga di Salvatore Parlato, con il primo dei non eletti, Antonio Assenso.

Tutto da rifare. E subito. Come spiega Fraticelli, che nei prossimi giorni convocherà l'assemblea dei soci della spa per il rinnovo del cda.







Facebook Twitter Rss