ANNO 10 n° 57
Corse Cotral saltate, alza la voce anche il sindaco di Graffignano
Piero Rossi: ''I disservizi determinano un'incertezza quotidiana e disagi per studenti e lavoratori. L'azienda provveda''
12/02/2020 - 06:47

di Veronica Ruggiero

GRAFFIGNANO - Sembra non essere ancora stata scritta la parola fine sui disservizi Cotral nella Tuscia. Questa volta sono il sindaco di Viterbo, Giovanni Arena, e il sindaco di Graffignano, Piero Rossi, a denunciare gravi problemi per studenti e pendolari rimasti troppe volte a piedi. Nella giornata di oggi (12 febbraio) Arena affronterà la questione in una riunione in provincia in cui si discuterà delle emergenze del territorio e che vedrà la partecipazione dei segretari generali dei sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Il primo cittadino del capoluogo inoltre sta preparando una nota scritta da far firmare a tutti i sindaci del viterbese e da inviare al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al consigliere regionale Enrico Panunzi e all’assessore ai trasporti Mauro Alessandri.

Il sindaco di Graffignano, Piero Rossi, invece si unisce alle lamentele dei primi cittadini di Farnese, Montefiascone, Castiglione in Teverina e Bagnoregio, che nei giorni scorsi avevano denunciato un servizio trasporti deficitario e discontinuo.

''L'Amministrazione Comunale vuole rappresentare gli enormi disagi che i cittadini e i genitori degli alunni interessati al trasporto pubblico sopportano a causa di corse saltate e ritardi quotidiani - ha dichiarato Piero Rossi - che non permettono ai nostri pendolari di raggiungere luoghi di lavoro e studio. In particolar modo si evidenzia che spesso salta la corsa del sabato mattina delle ore 7 da Graffignano a Viterbo e quella da Bagnoregio a Celleno delle ore 13.05 che interessa sia chi vuole raggiungere Montefiascone, sia chi si reca a Viterbo. Il Comune di Graffignano fa presente che una parte del suo territorio non è servita da altri mezzi di trasporto pubblico - ha poi continuato il rappresentante di governo - e che pertanto tali disservizi determinano un'incertezza quotidiana, oltre che per gli alunni un accumulo di assenze a danno della loro formazione. In relazione a quanto evidenziato si invita Cotral ad ovviare ai disservizi lamentati nel rispetto del servizio posto in essere. In concomitanza con le irregolarità del servizio presenti in altri paesi, come Farnese e tanti altri comuni, è nostra intenzione, condivisa con le altre amministrazioni, fare fronte comune per denunciare i vari disservizi'' ha poi concluso Rossi.






Facebook Twitter Rss