ANNO 8 n° 343
Consegnata la cittadinanza onoraria al vice prefetto Grillo
Bigiotti: ''Grande stima e riconoscenza''
15/11/2018 - 20:28

VALENTANO – Una cerimonia pubblica, nella sala conferenze della biblioteca comunale, per consegnare la cittadinanza onoraria al vicario prefettizio Salvatore Grillo.

Commissario prefettizio e poi straordinario nel comune di Valentano, Grillo si è distinto per l’attenzione e la correttezza che ha usato nel suo ruolo, instaurando così un rapporto di grande fiducia e stima con la cittadinanza e le istituzioni. Da qui la volontà del sindaco e dell’amministrazione tutta di conferire al vice prefetto un titolo che dimostrasse il legame affettivo con la cittadinanza.

''Consegniamo oggi questa onorificenza – ha dichiarato il sindaco Stefano Bigiotti – non tanto alla figura del tecnico, ma all’uomo, che ha consentito un’azione di governo serena nel momento in cui Valentano versava in una condizione estremamente complicata. Voglio in questa sede ricordare il legame affettuoso di stima e serenità, che si è instaurato tra il vicario del prefetto e la cittadinanza. L’azione del commissario non è stata di natura prevalentemente tecnica, quanto invece di ascolto, verso le problematiche dei cittadini e del comune stesso''.

Una proposta di cittadinanza straordinaria partita dal sindaco, ma condivisa dalla maggioranza all’unanimità e anche dai dipendenti comunali, che hanno instaurato con Grillo un rapporto che esula dalla mera cortesia. Visibilmente emozionato l’ex commissario ha accetta e ricevuto i doni che il comune di Valentano ha voluto elargirgli.

“Questa onorificenza mi onora particolarmente – ha detto Salvatore Grillo - perché nel nostro dna di funzionari pubblici, c’è poco spazio per questi riconoscimenti. C’è invece l’abitudine al lavoro, allo spirito di sacrificio e alla responsabilità. La cittadinanza onoraria mi quindi ha lasciato, oltre che onorato, anche sorpreso. Io credo, permettetemi, che questo sia un premio al mio lavoro, al mio impegno alla serietà e alla mia onestà”.

Alla cerimonia erano presenti, oltre alla giunta comunale, il sindaco di Marta, Lucchini, il sindaco di Farnese Bigini, sindaco di Capodimonte Fanelli, sindaco di Latera Di Biagi, il sindaco di Bassano in Teverina Romolo anche rappresentante della Provincia di Viterbo, la consigliera Isabella Lotti in rappresentanza del comune di Viterbo, l'assessore Monachello per il comune di Bolsena, il sindaco di Canino Lina Novelli e il consigliere di Viterbo Purchiaroni, oltre ad una rappresentanza della Croce Rossa e al presidente del comitato di Viterbo Marco Sbocchia e ancora alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, tra i quali il comandante della stazione di Tuscania e il comandante della polizia stradale Porroni.







Facebook Twitter Rss