ANNO 9 n° 346
Concorso per la polizia locale a rischio ricorso
Due candidati si sono ritirati dopo aver riscontrato anomalie su alcune domande
21/11/2019 - 05:58

VITERBO - (MDL) Potrebbe essere a rischio ricorso il concorso per la selezione di dieci agenti di polizia locale dopo il caos che ieri ha portato alla sospensione della prova per delle anomalie su alcune domande. Nello specifico alcuni dei 180 concorrenti hanno evidenziato che su alcuni fogli delle domande erano segnate anche le risposte. Dopo aver ritirato quindi i quiz, la prova è stata sospesa e poi ripresa è svolta poi regolarmente con un nuovo test. 

Nel corso della sospensione sarebbero almeno due i candidati che si sono allontanati rinunciando all'esame. Il sindaco Arena si è affrettato a chiarire che si è trattato di un errore: in particolare sarebbero state ''fatte fotocopie del foglio che serviva per correggere i quiz. L’errore è stato soltanto su un foglio e non su tutte le pagine dei test in questione''. 

Errore che è stato ammesso dalla stessa società che sta svolgendo le selezioni. Resta il fatto che qualche candidato non ''ha gradito'' l'inconveniente e non è escluso che il concorso possa essere impugnato.

L'incidente non è stato gradito neanche dal sindaco Arena, impegnato ieri pomeriggio ad Arezzo per una riunione dell'Anci, che ha intenzione nelle prossime ore di convocare una conferenza stampa per chiarire l'accaduto e parla di danno di immagine per il Comune.

''E' evidente - continua Arena - che si è trattato di un errore di forma e non di sostanza ma voglio conoscere tutti i dettagli dell'accaduto che ha dato un'immagine negativa del Comune''.







Facebook Twitter Rss