ANNO 8 n° 343
Ci sono i topi a scuola, niente lezioni fino a data da destinarsi
Il sindaco di Blera firma l'ordinanza di chiusura dell'edificio dell'Ic ''Scriattoli''
14/11/2018 - 07:05

di Irene Minella

BLERA – Ci sono i topi a scuola, niente lezioni fino a data da destinarsi. A Blera alunni e insegnanti rimangono a casa per colpa dei ratti all’interno dell’edificio scolastico della primaria e secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo ''A. Scriattoli''.

A mettere in allarme la direzione scolastica e l’amministrazione comunale un piccolo topolino, scoperto il 6 novembre scorso, che si aggirava tranquillamente tra le aule e i corridoi della struttura scolastica sita in via Umberto I. Immediata è stata la risposta all’emergenza da parte del sindaco Elena Tolomei che ha disposto per il giorno successivo, mercoledì 7 novembre, la chiusura della scuola al fine di consentire la derattizzazione, la disinfezione e la disinfestazione di tutti gli ambienti. Dopo i lavori il pericolo sembrava scampato e le lezioni sono riprese regolarmente giovedì 8 novembre.

Tuttavia, successivi e scrupolosi controlli disposti dall’amministrazione comunale, hanno condotto a scoprire la presenza di altri piccoli topi all’interno dell’edificio scolastico. Per queste ragioni ieri, martedì 13 novembre, è stata nuovamente emessa dal primo cittadino di Blera l’ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche nell’edificio scolastico dell’istituto comprensivo ''A. Scriattoli''. Stavolta però, ordinanza valida ''fino a nuove disposizioni''. Quello che conta è infatti ''la salvaguardia dell’igiene e della salute pubblica – come si legge nel documento a firma del sindaco – provvedendo alla derattizzazione, disifezione e disinfestazione degli ambienti della scuola''.

Stamani, quindi, ancora niente lezioni per i ragazzi di Blera. Intanto, su Facebook, il sindaco Elena Tolomei scrive: ''Le operazioni, che verranno effettuate sia all'interno che all'esterno dell'edificio, proseguiranno tutta la settimana e si concluderanno con un protocollo di monitoraggio che permetterà agli studenti di ritornare a scuola. Tutto questo è stato disposto secondo il principio di massima precauzione al fine di tutelare al meglio i ragazzi e garantire loro la certezza della salubrità degli ambienti scolastici. Rassicuro i rappresentanti di classe che convocheremo noi appena possibile una riunione''.







Facebook Twitter Rss